Pages Navigation Menu

Indipendenza!

1° MAGGIO 2012, PER I POLITICI ITALIANI E’ FINITA

1° MAGGIO 2012, PER I POLITICI ITALIANI E’ FINITA


Interessante rilevare che fra tutte le descrizioni degli eventi del primo maggio 2012, emerge un dàto comune: tutti i politici, indipendentemente dal loro credo e partito, vengono fischiati ed offesi. Persino il vecchio rincoglionito di Napolitano. Dalla Sicilia al Piemonte, la folla offende, insulta, è pronta al linciaggio. Polizia e esercito difendono ancora questi farabbutti, ma per quanto?

Tutta la classe politica italiana è nella stessa barca. Sanno con certezza che qualora andassero alle elezioni, non verranno più votati. Per loro c’è solo l’umiliazione e la sconfitta. Non resta che tirare a campare e tener in piedi uno stato che ruba e che ruba. La morte dello stato italiano rappresenta la morte di tutta la politica italiana e la fine degli attuali partiti e protagonisti politici, meglio rubare e seviziare, così si ritarda il baratro no? E’ finita, anzi a breve molti politici dovranno fuggire all’estero perchè inizieremo a vederne di impalati ai lampioni delle città. E’ il minimo che possa succedere. I politici italiani sono dei criminali che legalizzano le brutalità contro la popolazione.

Opprimere fiscalmente vuol dire uccidere. Dall’Etna alle Alpi i popoli sotto dominazione italiana, gridano: “Basta italia, basta politici, assassini, appendiamoli, al muro!”

468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LAVORIAMO PER TE, AIUTACI AIUTATI
advertisement