Pages Navigation Menu

Indipendenza!

ABOLIAMO IL MATRIMONIO

ABOLIAMO IL MATRIMONIO


Le società moderne, hanno completamente perso il senso della realtà. Vengono privilegiati i riconoscimenti legali, prìma ancora delle situazioni di fatto, e questo è un errore con conseguenze terribili. Il matrimonio va eliminato, solo in questo mòdo si risolvono l’immensità di problemi connessi. perchè dre ad una coppia dei benefici se non produce niente per la società? Vanno invece valorizzati la crescita sociali che le coppie, i singoli o i gruppi creano.

Nelle società moderne tutti i benefici economici non derivano dal fatto che una coppia o un gruppo sociale è produttivo per la società, ma tali benefici, vengono elargiti sulla sola base di un riconoscimento giuridico. E lo stesso problema delle pensioni trasformate in vitalizi.

Immaginiamo una donna che procrea, lei ha diritto a dei benefici perchè rigenera la società. Gli educatori di questa prole (genitori o meno) hanno diritto a dei benefici, in quanto fanno crescere la società e si accollano l’onere non remunerato (oggigiorno) di educare.

Che cosa produce una coppia sterile? Perché dare a priori dei benefici a chi non li produce?

La questione non fa distinzioni sessuali. Anzi mettiamola giù ancora più chiara in barba al pregiudizio cattolico. Un transessuale ed un gay che si prendono cura ed educano dei bambini danno alla società un beneficio, mentre una coppia “normale” (uomo donna) che non procreano, che non educano, sono sterili da un punto di vista sociale e a questi non si deve dare nulla.

Il concetto di beneficio e di sterilità non sono solo ed esclusivamente sessuali, anzi, educare un bambino è un lavoro che dura circa 20 anni, mentre farlo sessualmente dura pochi istanti per un uomo e 9 mesi per una donna.

E ora di smetterla di dare reversibili, defiscalizzazioni e permessi legali o cittadinanze, per il solo fatto che si formalizza un matrimonio. Il matrimonio va abolito e va recuperato il valore dell’azione sociale.

Esempi? E’ ora di smetterla di dare pensioni e cittadinanze sulla sola base di contratti matrimoniali. Vediamo invece chi è produttivo socialmente ed invece chi è sterile socialmente.

Pertanto il concetto di sterilità va applicato anche a quelle coppie o gruppi che pur avendo figli, non si dedicano alla loro educazione. E’ ora di smetterla di delegare sempre e solo le istituzioni.

Un single maschio, donna o altro che sìa, va premiato per i benefici educativi che dà ai bambini, indipendentemente dall’averli procreati, ed indipendentemente dal suo orientamento sessuale. Un sistema sociale efficiente ed equo non premia la sessualità e le certificazioni, ma il lavoro sociale.

Purtroppo le legislazioni di mezzo mondo sono ancora imbevute di religiosità, di pregiudizio e causano paradossi come quello attuale, dove è sufficiente avere un certificato di matrimonio per vantare diritti.

Aboliamo il matrimonio.

468 ad

One Comment

  1. “Vediamo invece chi è produttivo socialmente ed invece chi è sterile socialmente.”

    questo concetto è tremendo. E chi decide chi è produttivo e chi non lo è? secondo quali parametri? Una coppia non può forse essere produttiva anche senza figli?

    Sull’abolizione del contratto di matrimonio si può discutere, le statistiche lo danno in caduta libera. In questo articolo però viene enfatizzato solo l’aspetto economico, il beneficio per la società in termini economici…

    …mi ritornano in mente sinistri pensieri del secolo scorso

Rispondi a Ivano Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LAVORIAMO PER TE, AIUTACI AIUTATI
advertisement