Pages Navigation Menu

Indipendenza!

CREDETECI O NO, E’ APPENA SUCCESSO

Posted on Apr 1, 2015

Cari amici indipendentisti, Ecco la conversazione Skype che ho appena avuto con un russo di S. Pietroburgo, che mi domandava come mai la nostra connessione internet fosse così lenta. “What’s happened with Internet in Italia? [12:23:52] V.: Who knows? But you know … our region, even if it’s the richest in Italy, it’s only periphery of the Roman Pigs Empire, so they don’t care about giving us a decent internet connection. We just have to shut up and pay tax! [12:31:34] A: Viva Gianluca Busato ! [12:33:45] V.: How do you know? Are you the Big Brother? [12:34:50] A.: )))) We are watching you. After Crimea we want to annex Veneto. [12:37:38] V.: no no, we dont’ like Putin either. Why cannot we just stay by ourselves :)? Seriously, how did you know? [12:42:09] A.: You can stay independent....

Read More

L’AVVOCATO NON VA AL CONGRESSO

Posted on Feb 7, 2015

DELLA SERIE C’ERAVAMO TANTO AMATI: INDIPENDENZA VENETA SPAPPOLATA Pubblichiamo la lettera inviata oggi ai soci dal presidente di Indipendenza Veneta Luca Azzano Cantarutti, con la quale l’avvocato polesano decreta la spaccatura definitiva di quel poco che restava del movimento, che si appresta ad un nuova assemblea-farsa, che allunga la triste sequela di congressi burletta stile “Viest”. AI SOCI DI INDIPENDENZA VENETA E’ con grande rammarico che mi trovo oggi a scrivere questa lettera ai soci di Indipendenza Veneta ma, desiderando comunicare cosa sta accadendo e quindi rendervi partecipi del mio punto di vista , non posso fare altrimenti poiché non ci vedremo al congresso. Tutti sapete, chi più chi meno, che il movimento sta attraversando un momento critico per vicende che sono complesse ma che proverò ad illustrare sinteticamente Innanzi tutto vi spiego perchè non ci vedremo al congresso....

Read More

NASCE IL MERDOVERDE, PER UN GIORNALISMO SANO

Posted on Ott 17, 2014

Nasce un nuovo sito di informazione e di giornalismo di qualità. Si tratta del MerdoVerde, con firme prestigiose impegnate nel portare una ventata di professionalità in un ambiente di marchettari. Nel loro primo storico fondo “Al Lettore”, il direttore GianGiacomo Brevetti e il suo vice Leopardo Fotto scrivono: “Benvenuti al MerdoVerde. Noi siamo convinti che la verità fa male ma dev’essere sempre l’unico obiettivo del giornalismo sano. Per fare un buon giornalismo bisogna quindi saper opportunamente stimolare le esigenze fisiologiche e corporali, ciò spiega il nome della nostra prestigiosa...

Read More

LA LEGA DELLE TRUFFE

Posted on Ott 13, 2014

Per capire di che pasta è fatta la Lega prendiamone ad esempio qualche campione. Enrico Cavaliere, di Losson di Meolo, ex parlamentare ed ex presidente del Consiglio Regionale del Veneto, leghista di lungo corso. E di lunghe bufale e affarucci dubbi, almeno a giudicare da ciò che scrive il Corriere della Sera “Villaggio leghista in Croazia – Condannato Cavaliere”. “Per l’ex parlamentare pena di due anni e tre mesi per bancarotta fraudolenta. Avrebbe dovuto essere il «paradiso di Bossi». Quanti imprenditori veneti hanno versato decine di migliaia di euro poi andati in fumo? Ora questo signore cerca di ricostruirsi una verginità un po’ dubbia. Sarebbe come chiedere a una veterana professionista di bordelli di dichiararsi illibata al matrimonio. Questa è la lega. Forse si capisce allora perché combattono l’indipendenza: come potrebbero fare i loro sporchi affari in un Veneto...

Read More

Spie, traditori, sporcizie targate ITA non fermano l’indipendenza del Veneto

Posted on Mar 25, 2014

È tempo di fare pulizia nel mondo dell’indipendentismo veneto Ho ricevuto in questi giorni da un amico un plico che riporta copia di due atti che risalgono rispettivamente a 17 e 14 anni fa. Si tratta di due clamorosi esempi di come lo stato italiano cerchi di bloccare le istanze indipendentiste venete, attraverso l’opera di persone appositamente utilizzate ora per fornire testimonianze ad hoc ora per mettere in pratica azioni politiche mirate a creare danno all’intero movimento politico veneto. Cominciamo dall’atto più recente e forse più noto perlomeno in taluni ambiti del mondo politico veneto. Si tratta della decisione del tribunale di sorveglianza di Venezia del 18 luglio 2000, in merito all’istanza di liberazione anticipata dalle galere italiane presentata dal patriota veneto Giuseppe Segato. Tale organo giudiziario italiano rigettò infatti l’istanza del povero patriota veneto, anche e soprattutto grazie...

Read More

ISTIGARE ALLA LIBERTÀ

Posted on Mar 15, 2014

Il processo indipendentista Veneto è in piena ascesa, giorno per giorno ci si avvicina alla massa critica. Il referendum per l’indipendenza che avrà inizio il 16 marzo 2014 sta innescando una reazione a catena, una vera istigazione alla libertà, a riprendersi quella libertà rubata con la violenza e l’intimidazione 148 anni prima. Ogni volantino, ogni locandina o poster ben in vista sui muri del nostro Veneto è un istigazione a ribellarsi all’italia, un istigazione a ripudiarla per sempre, un’istigazione a combattere per riprendersi la dignità, un’istigazione non a chiedere ma a prendere. Il contagio si diffonde e semplici sudditi, uomini e donne fino a ieri schiavi di un’italia criminale, schiavi di uno stato che ha instaurato un impero e racket legalizzato del privilegio, di uno stato che ha distrutto il presente e futuro di due generazioni, ecco questi schiavi...

Read More

CRIMEA INDIPENDENTE

Posted on Mar 15, 2014

Ci è stato comunicato che il parlamento della repubblica autonoma della Crimea ha approvato l’ordine del giorno che proclama la Crimea stato indipendente (78 voti a favore, 3 contrari). Si tratta di una decisione democratica con largo consenso. I politici eletti dal popolo Crimeo hanno votato per l’indipendenza. Non restava altra decisione ragionevole contro gli eventi di Kiev dove è avvenuto un golpe e dove gli Usa hanno finanziato squadre di cecchini che hanno innescato odi e morte da tutte le parti. Vi lasciamo link ad ampia documentazione. L’intervento Russo ha aiutato il Popolo Crimeo che è di lingua Russa e che il 23 febbraio veniva calpestato con la proibizione di parlare ufficialmente altre lingue se non l’Ukraino, presa dal parlamento di Kiev in preda a follie nazionaliste. In Veneto i politici invece hanno tergiversato perchè corotti e così...

Read More

ALESSIO MOROSIN: UNA VERA PUTTANA DELLA POLITICA

Posted on Mar 15, 2014

Questo pessimo avvocato capace solo a ripetere la solita tiritera, adopera i volontari che ancora corrono per fargli avere la carega, a fini personali. Racconta loro bugie, li fa raccogliere ancora firme per cose già fatte, da ordini e comanda con un autorità ed arroganza degni di Beria. Questo avvocatuccio delle cause perse, questo venditore di libri, adopera e fa adoperare dai suoi servetti la piattaforma del Plebiscito e del referendum 16-21 marzo, per i suoi obiettivi politici, le sue alleanze e la sua avidità di potere e privilegio. Tutto fuorché indipendenza. In modo truffaldino da ordine di tacere in pubblico e sfruttare la piattaforma apartitica del Plebiscito per raccogliere firme, e nel privato a 4 occhi diffama all’inverosimile. Complimenti, bel camaleonte! Migliaia di volontari lavorano per un referendum, il vero referendum dopo 148 anni di dominazione italiana, e...

Read More

LEGA NORD: CONTRO IL REFERENDUM PER L’INDIPENDENZA 16-21 MARZO

Posted on Mar 15, 2014

L’ordine arriva direttamente dai vertici della Lega e ne abbiamo le prove. È stato ordinato a molti sindaci ed amministrazioni leghiste di non aprire seggi e di non distribuire attraverso i volontari della Lega Nord i volantini e lettere per il referendum. Salvini Matteo e Luca Zaia hanno dato ordine di sabotare il referendum. Assieme a loro Alessio Morosin, Guadagnin Antonio e Luca Cantarutti, hanno ordinato ai pochi amici rimasti di non parlare del referendum del 16-21 marzo, di non distribuire volantini e neppure di aiutare i volontari a recapitare le lettere con i codici e le istruzioni. La notizia è ufficiale, i volontari sono allibiti di tale comportamento, di tale doppiogiochismo. Prima il silenzio, il far finta di niente, adesso che il fiume indipendentista è inarrestabile, inizia il sabotaggio e poi la diffamazione, il negazionismo…… Ecco dove sono...

Read More

IL NEMICO DEL VENETO NON E’ A ROMA MA IN VENETO

Posted on Mar 15, 2014

Il nemico della libertà dei Veneti non è lontano e si manifesta in due modi: -Attraverso personaggi politici iniqui, falsi, corrotti, bugiardi, doppiogiochisti come Luca Zaia, Flavio Tosi, Clodovaldo Ruffato, Morosin Alessio, Luca Cantarutti… -Dentro di noi con le paure che ci portiamo dietro, con le paure che il lavaggio del cervello italiano ci ha fatto per anni. Non dobbiamo guardare lontano, dobbiamo guardare dentro di noi e sottocasa. La paura dentro di noi, i pregiudizi, dobbiamo sconfiggerli attraverso la coscienza identitaria e la conoscenza dei nostri diritti di Popolo. I personaggi politici e gli intellettuali servi dell’italia che si riempiono di Venetismo quando è ora di raccolgiere sedie e voti, debbono andarsene fuori dalle palle, debbono sparire, perchè hanno l’animo sporco, lurido di intrallazzi ed hanno perfettamente assimilato quell’ italianità che conserva e riproduce il privilegio. Sono costoro...

Read More

PROPAGANDA ITALIANA E VENETA CONTRO IL REFERENDUM

Posted on Mar 15, 2014

Quali armi restano al morente stato italiano? Come arginare il dilagare di un indipendentismo che ormai contagia la popolazione Veneta in rivolta? Lo stato italiano è impotente, non può adoperare la violenza, non può adoperare la sua arma preferita contro un movimento pacifico. Gli indipendentisti sono sul piede di guerra ma hanno capito e scelto su quale campo di battaglia combattere: quello delle leggi, del referendum, delle trattative internazionali, della disobeddienza e delegittimazione al fine di creare una Repubblica Veneta. Quali ultime armi restano al pachiderma morente? L’italia, ed i suoi servi che fanno politica in Veneto (Zaia e Tosi in prima fila) adottano la tecnica del SILENZIO. Per loro è un pericolo il successo del referendum per l’indipendenza del Veneto. Non possono nascondere, cercano di non parlarne sui media o giocano allo sciacallaggio come i loro colleghi Luca...

Read More

AGENZIA DELLE ENTRATE: UN RACKET LEGALIZZATO

Posted on Mar 15, 2014

Senza censure la verità su ciò che avviene quotidianamente nel nostro Veneto. State lavorando nel vostro capannone e si presentano alla porta i soliti rappresentanti dello stato, quelli dell’agenzia delle entrate? Non sono neppure più i meridionali arroganti di 20 anni fa, ma tutti Veneti doc che vi parlano la vostra lingua e vi dicono subito in modo sfacciato: “varda, i ne manda tiràr su schei, dime ti cosa, si no la tiremo longa e te toca pagar de pì”, tradotto “stammi assentire, ci mandano a raccogliere denaro, dimmi tu quanto e su cosa, se no la tiriamo lunga e poi paghi dippiù”. Ci siamo capiti? Questo è il tono di chi rappresenta lo stato italiano, e non solo dei dipendenti dell’agenzia delle entrate, ma di vigili urbani, di carabinieri, di guardia di finanza, ispettorato al lavoro……quando vi fanno...

Read More

IL VENETO INDIPENDENTE: UNA RIVOLUZIONE MODERNA

Posted on Mar 15, 2014

Ogni bottega del Veneto espone una locandina che pubblicizza la voglia di indipendenza. Milioni di volantini stanno girando per il Veneto fra le mani di un Popolo che si sta svegliando. Decine di migiaia di manifesti sono visibili un pò ovunque e chiedono ai Veneti quel coraggio mancato per decenni. Quattro milioni di lettere stanno arrivando a tutti i Veneti invitandoli a votare per l’indipendenza del Veneto, per creare una nuova Repubblica Veneta indipendente e sovrana, libera dalla dominazione e sfruttamento dello stato italiano. Dopo 148 anni, ci riprendiamo il nostro. Non facciamo come lo stato italiano che conosce solo la violenza, l’arroganza, il privilegio, la corruzione, l’ipocrisia, la segretezza….. ma lo facciamo alla luce del sole, in libertà e senza quelle intimidazioni di cui lo stato italiano non può far a meno. In questi giorni i Veneti non...

Read More

I POSTINI DELL’INDIPENDENZA: stiamo facendo la storia!

Posted on Mar 15, 2014

Migliaia di volontari stanno distribuendo le lettere con i codici per poter votare il referendum per l’Indipendenza. Casa per casa, porta a porta, contrada su contrada, frazione su frazione, comune per comune, provincia per provincia. Un popolo di neo-postini, un popolo di idealisti, di combattenti, sta portando ad ogni Veneto una lettera di invito a votare per liberarsi dalla schiavitù italiana. Questi eroi sconosciuti volontariamente portano a tutti un biglietto per la libertà, consegnano un passaporto che ci porterà ad essere sovrani e mai più schiavi di uno stato semi africano come l’italia. E’ una lotta silenziosa, una rivoluzione fatta non sulle barricate o con il moschetto fra le mani, ma con proiettili di carta i quali contengono informazioni che svegliano un Popolo e gli ridanno coraggio. Il vero Risorgimento è oggi fra questi piccoli eroi, fra questi piccoli...

Read More

IL GIOCO D’AZZARDO: COME LO STATO ROVINA LA SOCIETÀ

Posted on Mar 15, 2014

Tutto legale s’intende! Se un padre di famiglia delapida lo stipendio giocando con le macchinette è tutto legale. Se un pensionato si brucia la pensione in un solo pomeriggio giocando con queste macchinette infernali è tutto normale. Famiglie intere alla rovina, anziani distrutti, la società rovinata, con le madri e i figli che ne fanno le spese… Ecco a cosa porta il gioco d’azzardo e queste macchinette infernali da cui lo stato italiano trae profitti enormi per pagarsi i privilegi! Tutto legale come il monopolio di stato sul tabacco che miete decine di milioni di morti in tutto il mondo ogni anno. Ecco la moralità dello stato italiano, ecco chi abbiamo davanti. Non dobbiamo avere nessuna paura di distruggere questo inferno, questa istituzione criminale di assassini chiamata italia. Distruggiamo l’italia, facciamolo per noi, per le nostre famiglie, per i...

Read More

LE DITTE MERIDIONALI E GLI APPALTI PUBBLICI IN VENETO

Posted on Mar 15, 2014

Falliscono a metà lavori, inculano tutti i fornitori e chiudono, lasciando le strade, gli acquedotti, gli edifici a metà o mezzi disfatti, creando disagi, rabbia, e beffando l’economia di chi invece sa lavorare, l’economia delle nostre aziende Venete. È questa la storia delel aziende meridionali che vincono gli appalti nelle nostre terre Venete. Questa è la concorrenza che i Veneti si trovano a subire. I Veneti vengono controllati fino all’osso, mentre queste ditte meridionali ben colluse con carabinieri, guardia di finanza ed ispettorato, godono di privilegi inauditi: zero controlli, accomodamenti, fallimento precoce, favoritismi e cameratismi fra meridionali e pubblici ufficili al limite della dignità. Ecco un altro modo di brutalizzare il nostro lavoro e capacità, oltre a generare disagi e sfiducia....

Read More

L’ITALIA STA MASSACRANDO I NOSTRI ALBERGATORI

Posted on Mar 15, 2014

Migliaia di multe per cifre da 300 a 600 mila euri stanno arrivando a raffica su tutti gli albergatori Veneti. Il fisco, l’ispettorato al lavoro, la guardia di finanza, i nas,… tutta questa banda di farabbutti italiani, stanno massacrando e portando alla disperazione i nostri imprenditori alberghieri e ristoratori. Come? Il DVR (Documento Valutazione Rischi) entrato in vigore lo scorso anno è un documento ambiguo che si presta a varie interpretazioni. Il problema è la data certa con cui vengono certificate le operazioni riportate. L’unico modo sarebbe chiamare ogni volta che si assume un lavoratore a chiamata, il notaio o correre all’ufficio postale! In mancanza di ciò, gli sbirri italiani hanno appioppato migliaia di multe colossali ai nostri imprenditori. Poi si sa, ridurranno di uno zero, ma comunque si tratta di portare alla disperazione un settore già penalizzato dalla...

Read More

LE STUPIDE STATISTICHE DI BANCAITALIA

Posted on Mar 15, 2014

Appena uscito uno studio pagato profumatamente con il denaro pubblico. Il risultato? Gli imprenditori, i lavoratori autonomi sono i maggiori evasori e si trovano tutti al nord o quasi, mentre gli onesti sono tutti gli statali e sono tutti nel meridione. È con queste statistiche spazzatura che lo stato italiano fa le manovre economiche, ed è con questa cultura propagandistica che la Guardia di Finanza viene educata. Il tutto ha la sola funzione di legittimare la brutalizzazione dei nostri imprenditori e di chi realmente genera ricchezza. Sotto in basso. vi lasciamo all’articolo ben profumato, che non si permette neppure di analizzare i perchè e i come. -Che cosa ne direste se facessimo una statistica di quanta acqua c’è nei deserti ed invece nei mari? È normale che evadano le tasse coloro che non vengono tassati alla fonte e non...

Read More

LA MAFIA VERA: ISTITUZIONI ITALIANE

Posted on Mar 15, 2014

Lo sapevate che ogni qualvolta viene letto un sindaco, un governatore, un consiglio comunale, provinciale o regionale o addirittura un governo nazionale dello stato italiano, i vertici hanno il privilegio di nominare i nuovi presidenti, consiglieri ed amministratori di migliaia di aziende e aziendine che forniscono e producono servizi di ogni genere? Gas, strade, corrente, acqua, consorzi, cooperative…si tratta di migliaia di realtà dove l’elezione in queste strutture comporta l’erogazione di uno stipendio da posizione che può arrivare anche a qualche milione all’anno di euri si intende. Questo discorso, lo ripetiamo, vale per i comuni piccoli come per le grandi città, le provincie e regioni. Questo discorso viene poi esteso anche ai prefetti, ai giudici, ai magistrati, agli ambasciatori e a tutta una serie di parassiti che lavorano nelle strutture italiane e che ci dissanguano per pagare. I politici...

Read More

LA LIBERTÀ: PROPRIETÀ E POSSESSO

Posted on Mar 15, 2014

Facciamo degli esempi. Avere la proprietà di una casa è diverso che possederla. Ad esempio, il proprietario abbandona un bene come la casa e qualcuno la occupa e quindi la possiede. Questo vale per tutto, dalle case, la terra, ai beni di consumo, fino alla nostra libertà. La proprietà è un qualcosa che ha a che fare più con il mondo delle idee, della burocrazia, dei certificati, mentre il possesso ha a che fare con la realtà. Spostiamoci ora ad un bene come la libertà. E’ possibile estendere i concetti di possesso e proprietà anche alla libertà degli individui e delle collettività di individui. La schiavitù è finita, non si possono più possedere gli uomini, ma ciò è vero fino ad un certo punto. Quelli che chiamiamo cittadini, un tempo venivano definiti sudditi, e questo termine è molto più...

Read More
LAVORIAMO PER TE, AIUTACI AIUTATI
advertisement