Pages Navigation Menu

Indipendenza!

LE SANZIONI CONTRO LA RUSSIA E GLI INTERESSI ITALIANI

Posted on Lug 8, 2014

  Gli Stati Uniti d’America hanno deciso effettuare sanzioni contro la Federazione Russa e contro i suoi cittadini per dissuadere le autorità Russe dal proteggere le popolazioni di lingua Russa che hanno deciso con referendum democratico di non essere più parte di uno stato ukraino dove vengono violati i più elementari diritti civili e dove chi non è di etnia ukraina viene ammazzato e torturato brutalmente. Gli Usa fanno pressioni enormi sulle loro colonie dell’alleanza Nato per spingerle ad effettuare sanzioni ancora più pesanti contro la Russia, e già l’Europa invece di sanzionare il governo golpista Ukraino lo supporta non solo militarmente ma addirittura economicamente acelerando il processo di integrazione Europea, che sappiamo sarà disastroso per l’Ukraina in quanto porterà all’esodo di massa di tecnici e forza lavoro Ukraina verso l’Europa, svuotando di fatto l’Ukraina. Lo stato italiano si...

Read More

UN MASSACRO FIRMATO NATO

Posted on Lug 8, 2014

Le immagini che abbiamo raccolto parlano da sole. Il governo golpista di Kiev con l’aiuto della Nato, delle armo avute dagli Usa e dalla Germania, stanno massacrando la popolazione civile, che si trova sotto assedio e bombardamento quotidiano per il solo fatto di voler esercitare in modo democratico la propria libertà ed i più elementari diritti. Vi pubblichiamo le foto e vi invitiamo a diffondere la notizia affinche vi sia informazione su questa strage che gli Stati Uniti d’America stanno finanziando contro la popolazione Europea di lingua Russa che vive a Lugansk e...

Read More

STATO ITALIANO: INTIMIDAZIONE, RAPPRESAGLIA, TASSAZIONE

Posted on Lug 7, 2014

  I mezzi di comunicazione del regime italiano sventolano parole di legalità, parlano di democrazia, di libertà, finiscono addirittura per fare maxi operazioni dove vengono sgominati i criminali del rackets che intimidiscono la popolazione al fine di ottenere denaro. Domandiamoci invece come si comporta la Repubblica Italiana, come si comporta lo stato ed i suoi dipendenti servi e protagonisti. Vediamone la moralità, vediamo come questi ipocriti producono il loro stipendio. Facciamoci alcune domande: -Pagate forse le tasse perchè siete liberi di scegliere? O avete paura? Ammettete quindi che lo stato italiano ha costruito un sistema intimidatorio che induce la popolazione a pagare? -Tutte le lettere che vi arrivano a casa, tutti i tribunali e processi per questioni fiscali non fanno parte di un sistema intimidatorio proteso a farvi esborsare denaro? -Quale è la moralità di un vigile, quando mette...

Read More

INFRASTRUTTURE, SERVIZI, GRANDI OPERE E TASSAZIONE

Posted on Lug 7, 2014

  Ve lo ricordate 50 fino a 60 anni fà? Strade, acquedotti, ponti, dighe, scuole, stazioni ferroviarie, municipi, palestre comunali ed infrastrutture di ogni tipo sorgevano ogni giorno. La tassazione era irrisoria, c’era lavoro per tutti, tutti sognavano, nascevano molti bambini, c’erano pochi statali e pochi privilegi. Oggi 2014 la situazione è capovolta. Da oltre 30 anni non vengono più costruite infrastrutture, scuole, dighe, ponti, stazioni etc… Gli impiegati statali sono un esercito di parassiti inutili e dannosi alla società. Non c’è lavoro, non ci sono servizi, per colmare la mancanza di nascite si immettono milioni di immigrati dal centro Africa ed Asia tutti svezzati nelle loro culture di origine. Milioni di persone fanno i pensionati baby da decine di anni. Le aziende chiudono e la tassazione porta molti a chiudere o a sucidarsi. Lo stato italiano è diventato...

Read More

ANSIA DI REGIME

Posted on Lug 7, 2014

“Attenzione, controlli, emergenza, allarme, stato di allerta, massimo allarme…..”. Queste sono fra le più comuni espressioni che da alcuni anni bombardano la popolazione schiava dello stato italiano. Tv, radio, giornali, mantengonno la popolazione in uno stato di ansietà e terrore continuo. Notizie di incendi, nevicate record, alluvioni, omicidi, notizie di crolli, di crisi sono il pane quotidiano medatico che il regime infligge alla popolazione. Le notizie ansiogine sono l’arma per intimorire milioni di persone e per far loro accettare la squallida mediocrità in cui vengono derubati quotidianamente dallo stato italiano e dalla sua casta di dipendenti. Autovelox, videocamere, posti di blocco armati con mitra spienati sulle strade, accertamenti fiscali, controlli incrociati, redditometri schedature persino delle operazioni sulle cassetet di sicurezza, blocco delle operazioni in contante, raccolta dell’oro che viene tutto portato a Roma depredando le colonie produttive con tassazioni...

Read More

RENZI MATTEO: LADRO FARABBUTTO, RAZZISMO CONTRO IL VENETO!

Posted on Lug 5, 2014

  I nostri detective si sono presi la briga di contare e di analizzare l’infame documento approvato dal ministro italiano Renzi e i suoi amici di crimine organizzato. Abbiamo analizzato uno ad uno i comuni le cui scuole hanno avuto soldi per essere abbellite, restaurate, migliorate. I risultati sono sconcertanti, eccoli: In Veneto il governo dello stato italiano ha stanziato soldi ad un numero di scuole pari a 500 circa, per un totale di circa 1/30 del totale stanziato per le altre regioni d’Italia, circa 15.000 scuole. La provincia di Belluno viene ignorata, a Rovigo solo una 20ina di scuole a Vicenza 4! Il grosso a Venezia che sappiamo vota sinistra! Questo è uno schiaffo in faccia, l’ennesima umiliazione dell’Italia verso il Popolo Veneto. Ci siamo capiti? In Veneto si trova 1/10 della popolazione della penisola italica, ma lo...

Read More

IL PROBLEMA NON È L’EURO, MA I MANAGERS POLITICI

Posted on Giu 28, 2014

  I bugiardi e ladri della Lega Nord danno la colpa all’Euro, alla Merkel, ai Tedeschi e chiamano gli “italiani” a raccolta invocando la nuova lira. Più ipocriti di così non si può. Un tempo la Lega navigava nel Nord e vi raccoglieva i voti, adesso creano ed abbracciano slogan che danno voti in tutta la penisola italica. L’importante è raccogliere voti, raccogliere potere. E come tutti i partiti la Lega Nord e la Liga cercano solo denaro, potere, sedie, privilegi. La campagna contro l’Euro è una delle molte che continuano a deviare l’attenzione sul reale problema: “i managers politici sono i veri responsabili della situazione e sono loro a doversene andare tutti”. E’ Salvini, Zaia, Tosi che debbono andarsene per primi e non l’Euro. Lo stesso dicasi per tutti i ladri come Renzi, Napolitano e compagnia. Non vi...

Read More

LA PROPAGANDA DI REGIME

Posted on Giu 28, 2014

  Il giornale del regime italiano (Repubblica) pubblica un articolo propagandistico mirato a risollevare il morale dei lettori i quali quotidianamente hanno davanti fatti reali, e sono protagonisti di una situazione economica disperata. È interessante analizzare il modo in cui una banale statistica viene sventolata come un successo economico, si tratta di una statistica completamente staccata dalla realtà che nulla ha di reale. Per onestà vi pubblichiamo alla fine per intero l’articolo. Dalla lettura si capisce subito che a crescere non è l’economia ma la “FIDUCIA”. No si parla di dati reali ma di una semplice statistica sulla fiducia “LA FIDUCIA DELLE IMPRESE ITALIANE”. Si parla del commercio insistendo che “ANCORA MEGLIO FA IL COMMERCIO DETTAGLIO”. Nessuno di questi pennivendoli dice che Giugno si configura come uno dei mesi in cui il turismo straniero è più presente. Se poi...

Read More

L’ELIMINAZIONE AI MONDIALI DEPRIME LO SPIRITO NAZZIUNALE

Posted on Giu 28, 2014

  I mezzi di regime della propaganda italiana, hanno puntato tutto sui mondiali di calcio. Un mondiale ben riuscito può fruttare + 0.5% su un Pil nazionale in cui la popolazione viene trapanata e drogata quotidianamente con notizie sul calcio. Il calcio serve ad estraniare la popolazione dai problemi e analisi quotidiani. Il calcio è parte di un programma di lavaggio del cervello nazionale che inizia all’asilo e ti accompagna fino all’ultimo flebo. Pasta, patria, pizza, pallone, pàpa Giovanni, carabinieri, cazzo, tette, e tricolore, sono le colonne di questa italianità. Questi sono i comuni denominatori della propaganda di regime. Il pallone è uno di questi fondamenti. Nessun tessitore del consenso mediatico spera che la nazionale di calcio venga segata nelle prime fasi di un mondiale, si cerca pertanto di smaltire una serie di prodotti legati al mondiale, prima ancora...

Read More

IL PROCESSO INDIPENDENTISTA NON È UNA SCAMPAGNATA

Posted on Giu 27, 2014

  Il 21 marzo del 2014 dopo la dichiarazione di Indipendenza della Repubblica Veneta, migliaia di volontari e di simpatizzanti credevano che le autorità Europee e mondiali sarebbero venute ad acclamare in massa festosi e gioiosi la nuova Repubblica, mentre le autorità italiane si sarebbero inginocchiate al volere popolare ed avrebbero smantellato le loro strutture aiutando copiosamente la nuova Repubblica Veneta ad insediarsi. Qualcuno addirittura credeva che Napolitano avrebbe solennemente riconosciuto la Repubblica Veneta e benedetto l’esito del Referendum Popolare Complimenti idioti di Veneti! Svegliatevi. Ma non l’avete capito che gli italiani sono come quegli inquilini che se ne fregano di pagare l’affitto e a cui non basta l’ingiunzione di sfratto? Avete visto un solo inquilino andarsene volontariamente il primo giorno di insolvenza affittuaria? Ecco, gli italiani sono come quegli affittuari insolventi, bisogna agire, accerchiare, togliere la corrente, l’acqua,...

Read More

LA CRIXI NON C’È, IL PROBLEMA È MANAGERIALE E STRUTTURALE!

Posted on Giu 25, 2014

  Abolire l’Italia è l’unica soluzione. E’ quello che non si vuole dire perchè dietro la parola Italia si nasconde una rete di privilegi inaudita per milioni di persone, tenerla in vita vuol dire perpetrare il privilegio di alcuni e lo sfruttamento di ben 2 generazioni. Chi è al potere, i manager dello stato italaino non metteranno mai in dubbio il loro operato e la struttura che da loro privilegio, costoro cercheranno sempre altrove i problema così da deviare la vostra attenzione e comprensione della realtà. Si grida alla “crisi” per nascondere che il problema è strutturale, che il problema è politico. Se un’azienda va male, per prima cosa si mandano a casa i manager, poi si fanno tagli drastici e si frammenta scorporando l’azienda in unità indipendenti. Il terzismo e l’indotto artigianale sono la dimostrazione che il modello...

Read More

CHI TIFA ANCORA ITALIA?

Posted on Giu 25, 2014

  Statali, baby pensionati, immigrati, sinistroidi, sono le principali categorie di persone, o meglio le classi sociali che sono rimaste a tifare per l’Italia. La destra è sparita e si è fusa in un tutt’uno a formare il polo filonazionale, distruggendo di fatto quel bipolarismo (destra-sinistra) che ha caratterizzato quasi un secolo di storia. Di fatto ormai il giuco si delinea chiaro ed il nuovo bipolarismo è: Italia od Indipendenza, lontano dal soppruso e dalla brutalizzazione di uno stato nazionale degenerato ed immorale come la Repubblica Italiana. Queste categorie sventolano la bandiera dell’Italia, o perchè vivono di Italia come gli statali, i quali sono sempre garantiti dal privilegio di non pagare mai per gli sbagli e di vivere garantiti, oppure come i baby pensionati che oggi con oltre 65 anni di età vivono di pensione da almeno 25-40 anni!...

Read More

SMASCHERATO IL FINTO REFERENDUM DI LUCA ZAIA E BANDA

Posted on Giu 24, 2014

  Il 12 giugno 2014 il Consiglio Regionale Veneto ha deliberato l’indizione di un referendum per l’Indipendenza del Veneto. L’approvazione ha destato entusiasmo fra quei Veneti che non si sono letti il testo e che non hanno capito e non conoscono i piani di Luca Zaia e l’avvocato Alessio Morosin, i quali hanno in mente un piano che li porti a trionfare alle elezioni Regionali del 2015. Si tratta di un piano che espropria vergognosamnete il Popolo del diritto di decidere ed adopera il referendum solo come un sondaggio propagandistico preelettorale. Analizziamo uno ad uno i punti, e cerchiamo di capire come questi ambiziosi caregari manipolano ed adoperano le istituzioni per imbrogliare i Veneti. 1)Leggendo la delibera si intuisce immediatamente che il referendum è semplicemente consultivo e che il risultato non vincola il Consiglio Regionale. In pratica, la popolazione...

Read More

UKRAINA: IMMINENTE INTERVENTO DELLA RUSSIA

Posted on Giu 21, 2014

  A breve la Russia entrerà con le sue truppe per fermare la strage di civile e bombardamenti contro la popolazione civile. Il Cremlino è costretto ad intervenire per ragioni umanitarie. Si è cercato per mesi di fermare la strage e chiedere agli Usa ed all’Europa di interrompere l’invio di mercenari, di armi e di smetterla di foraggiare il governo nazista e golpista di Kiev che sta massacrando la popolazione civile. L’Onu ha già fatto ripetuti appelli ma le mire Nato sull’Ukraina sembrano accecare ogni spirito umanitario e rispetto dei diritti dell’uomo. I crimini contro l’umanità che la Nato sta compiendo in modo indiretto, hanno costretto la Russia ad optare per un intervento per porre fine ai massacri contro la popolazione di lingua Russa che da secoli abita Lugansk e Donetsk e che ha deciso democraticamnete con un referendum...

Read More

UN VENETO MEDAGLIA D’ORO AI CAMPIONATI EUROPEI

Posted on Giu 19, 2014

  Giorgio Bendazzoli è Campione di Scalata agli Europei di Edinburgo. Punteggio pieno per l’atleta Veneto che ha ottenuto una performance perfetta. Ricordiamo che gli atleti Veneti vengono spesso ignorati dai mezzi di comunicazione italiani oppure vengono vestiti di tricolore a puro scopo propagandistico. La notizia è stata ampiamente riportata a livello internazionale dove tuti gli sport hanno uguale rilievo. Sottolineiamo che la politica dello stato italiano è quella di favorire solo chi tira calci al pallone con lauti finanziamenti ed un meccanismo di trapanamento del cervello quotidiano dove il calcio occupa spazi mediatici e tiene congelata l’attenzione delle masse distogliendole dai problemi veri. Diciamolo: ai Veneti il calcio non interessa più, ed anche qui è chiaro che il Popolo Veneto è più vicino alla cultura e stile del nord e mittel Europa, mentre l’Italia è sempre più vicina...

Read More

WIKILEAKS INCHIODA IL GOVERNO FANTOCCIO UKRAINO

Posted on Giu 19, 2014

  Wikileaks non perdona. Il governo Statunitense ha nel libro paga l’attuale presidente eletto dopo il golpe militare di Kiev e supportato da Washington. Oltre alle registrazioni telefonica fra gli alti vertici della Casa Bianca e i golpisti di Kiev, dopo i comprovati crimini contro l’umanità, dopo la pulizia etnica, dopo l’arrivo di mercenari Nato che combattono senza uniforme in Ukraina, dopo i massacri e bonbardamenti sui centri abitati effettuati da Kiev, scoppia lo scandalo di un presidente corrotto all’inverosimile. Quali altre prove dobbiamo portare per dimostrare la malafede degli Usa? Alleghiamo i documenti di Wikileaks: https://wikileaks.org/plusd/cables/06KIEV1706_a.html https://wikileaks.org/plusd/cables/06KIEV2038_a.html Alleghiamo ulteriori links http://scgnews.com/leaked-documents-ukraines-new-president-works-for-the-us-state-department...

Read More

I TITOLI DI STATO ITALIANI SONO CARTA STRACCIA

Posted on Giu 18, 2014

  Lo sapevate che lo stato italiano non è in grado di rimborsare il valore dei titoli di stato emessi? Lo sapevate che adopera i soldi delle tasse e quelli delle vendite di nuove emissioni per pagare gli interessi? Lo sapevate che non essendo neppure più in grado di pagare gli interessi, è costretto ad abbassarli allo 0,….. Lo stato italiano è fallito completamente. L’inps è fallito e non può più pagare le pensioni. La banca d’Italia è fallita e stampa carta straccia ed è collusa con banchieri e finanzieri. La borsa di Milano è priva di credito in tutto il mondo ed è un organizzazione finanziaria pilotata dai poteri politici e finanziari italiani che fregano la popolazione presentando valori non congrui con la realtà. Si tratta di un’opera teatrale. L’Agenzia delle entrate riscontra un 30% di mancati pagamenti,...

Read More

PIÙ NULLA GARANTISCE I BOT ITALIANI: DIMEZZATO IL RISPARMIO

Posted on Giu 18, 2014

  I vertici del governo italiano hanno fatto credere al mondo che i titoli di stato italiano sono garantiti dal risparmio della popolazione. In altre parole, i ceffi bugiardi come Renzi, Letta, Monti, Bersani hanno detto che i Bot italiani sono coperti dai soldi che milioni di persone avrebbero nei conti bancari e postali, i quali possono essere nazionalizzati in ogni momento (sequestrati) dallo stato italiano. Ripetiamo meglio il concetto: “I luminari della finanza e politica italiana sostengono che i Bot possono essere rimborsati con i soldi dei risparmiatori. Il che vuol dire che se Giovanni va in banca ad incassare il controvalore dei suoi titoli di stato, lo stato prende quei soldi dal conto di un altro e li da a Giovanni, oppure li prende dal conto stesso di Giovanni”. Per chi non lo avesse ancora capito, i...

Read More

BANDIERE VENETE: DOVE ACQUISTARLE

Posted on Giu 14, 2014

  Potete comperare le bandiere Venete in tutti gli Uffici Pubblici aperti dalla Repubblica Veneta a partire dal 21 marzo 2014 e sparsi in tutto il territorio della repubblica Veneta. La lista aggiornata la potete trovare al sito www.plebiscito.eu, il quale ha anche un negozio digitale. Acquistando la bandiera aiutate con un piccolo contributo volontario il lavoro di migliaia di persone che stanno costruendo ed aiutando ad esercitare la sovranità della Repubblica Veneta. I prezzi sono bassi al fine di permettere a tutti di averla, fra l’altro i valori aggiunti o finiscono per aiutare le strutture e personale della neo Repubblica, oppure per riacquistare materiali od immetterne di nuovi sul mercato. La bandiera in tutte le sue forme è quella classica con i leone che tiene in mano il libro aperto e non quella politica del leone con la...

Read More

SVENTOLARE LA BANDIERA VENETA DURANTE I MONDIALI

Posted on Giu 14, 2014

  Vi diamo le ragioni per uscire in strada con la nostra bandiera Veneta, eccole: -Se la squadra di calcio dello stato italiano perde è una buona ragione per festeggiare e quindi sventolare la nostra bandiera Veneta. L’Italia ci opprime, l’Italia vive sulla nostra pelle e ci sfrutta. Dobbiaoo anche aggiungere che ogni qualvolta la squadra del pallone dello stato italiano perde, lo spirito nazionalista e fanatico italiano viene annichilito, ed è quindi una cosa buona per il Popolo Veneto. -Se la squadra dello stato italiano vince, allora è anche questa una buona ragione per uscire in strada e sventolare la bandiera Veneta. Il Veneto contribuisce ogni anno con 120 mila milioni di euro a mantenere lo sport dello stato italiano, e senza i soldi Veneti l’italia non avrebbe neppure i soldi per pagare le scarpe agli atleti. Quindi...

Read More
LAVORIAMO PER TE, AIUTACI AIUTATI
advertisement