Pages Navigation Menu

Indipendenza!

BANCA POPOLARE DI MAROSTICA: STA PER FALLIRE?

BANCA POPOLARE DI MAROSTICA: STA PER FALLIRE?


Parliamo oggi di una piccola Banca, una Banca inserita nel tessuto cittadino Veneto, una banca che nel passato rappresentava il fiore all’occhiello del Veneto. Quali scelte hanno ridotto la Banca Popolare di Marostica a questa situazione? E i clienti di una certa età, quelli che non adoperano internet e che leggono solo la stampa spazzatura italiana, sanno la verità? Le piccole banche soffrono, le piccole banche, un tempo specchio di ricchezza adesso sono il riflesso di un Veneto sull’orlo di una guerra civile.

Riteniamo doveroso fare delle domande ed informare la popolazione di ciò che sta avvenendo. I galoppini della Banca Popolare di Marostica hanno “impioppato” ai i vecchi e sprovveduti clienti di azioni e obbligazioni della loro banca. Si tratta di un modo meschino di pilotare gli acquisti dei clienti per ottenere liquidità, in barba ad ogni criterio di diversificazione dell’investimento. Ma l’interesse del cliente è tutelato? Da chi prendono ordini questi ragazzini che vi vendono titoli di carta? Con che coraggio è stata acquistata una banca moribonda come quella di Treviso? Chi ci ha guadagnato da questa operazione?

I rapporti usciti nelle maggiori testate mondiali finanziarie parlano chiaro, la Banca Popolare di Marostica, capitanata dai soliti immortali incollati alle poltrone del potere (Gasparotto Gianfranco e Polloniato Giovanni), per adoperare un eufemismo, non risplende di solidità. Che cosa dire dei gettoni dorati di presenza del consiglio di amministrazione? Loro incassano sempre e si aumentano il gettone. E Rubbo Gianfranco ha debiti? E se li ha chi li sta coprendo? Quale è la vera situazione finanziaria della Banca Popolare di Marostica? Sta offrendo tassi di intaresse stranamente alti?

I risparmiatori, gli azionisti, gli obbligazionisti hanno il dovere di sapere e di informarsi.

La banca sta facendo gli intaressi dei dipendenti e degli amministratori o dovrebbe fare l’intaresse dei clienti? Quale futuro per i fìdi, per le azioni, per le obbligazioni, per i vostri soldi, in caso di stress, nel caso i clienti che non ci credono più battessero cassa?

Le informazioni ormai di dominio pubblico lasciano pochi dubbi, e poche scelte ai clienti.
Eccovi il rapporto originale:

BANCA POPOLARE DI MAROSTICA

Banca Popolare di Marostica’s standalone BFSR was downgraded to D (mapping to a standalone credit assessment of ba2) from C-, baa2. Its long and short-term deposit ratings were downgraded to Ba2/Non-Prime, respectively, from Baa2/Prime-2.

The downgrade of the standalone BFSR reflects the bank’s weak and deteriorating asset quality — arising from the Italian banking system’s difficult operating environment — low funding diversification, as well as the continued integration and de-risking challenges stemming from the bank’s acquisition of Banca Treviso. Low funding diversification has resulted in a relatively low central bank eligible assets portfolio which makes the bank vulnerable in a liquidity stress scenario and in the medium term will weigh on profitability given the increase of retail funding costs. Capital adequacy is sufficient to withstand both our central and stress scenario analysis.

The Ba1 long-term deposit rating benefits from a low likelihood of systemic support, providing no uplift from the ba1 standalone credit assessment.

The outlook for the bank’s ratings is negative. The negative outlook on the standalone BFSR reflects the challenging operating environment and uncertainty regarding future market access. The negative outlook on the long-term deposit rating reflects the negative outlook on the standalone BFSR.

Ecco le fonti:

Rating Action: Moody’s downgrades Italian banks; outlooks remain negative

Global Credit Research – 14 May 2012

http://www.moodys.com/research/Moodys-downgrades-Italian-banks-outlooks-remain-negative–PR_244732

Ecco a chi non consigliamo di chiedere spiegazioni, loro vivono della vostra cieca fiducia.

Consiglio di Amministrazione

 

Presidente Cecchetto Giovanni

Vice Presidenti Rubbo Gianfranco, Zuech Giuseppe

Consiglieri Berton Maurizio, Brugnaro Augusto, Dainese Lino,
Gasparotto Gianfranco, Meneghini Mario, Pigato Romano

Collegio Sindacale

Presidente Rizzato Gabriele

Effettivi Ferrazzi Franco, Guidolin Giovanni

Supplenti Busnardo Amedeo, Lazzarotto Francesco

Collegio Probiviri

Effettivi Ceron Antonio, Marcato Giuseppe, Maturo Antonio

Supplenti Coppotelli Luigi, Menegotto Luigi

Direzione Generale

Direttore Generale Gasparotto Gianfranco

Vice Direttori Polloniato Giovanni Maria, Prosdocimo Antonio

 

 

468 ad

One Comment

  1. Hello! bddedba interesting bddedba site! I’m really like it! Very, very bddedba good!

Rispondi a Pharmf773 Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LAVORIAMO PER TE, AIUTACI AIUTATI
advertisement