Pages Navigation Menu

Indipendenza!

CREDETECI O NO, E’ APPENA SUCCESSO

Posted on apr 1, 2015

Cari amici indipendentisti, Ecco la conversazione Skype che ho appena avuto con un russo di S. Pietroburgo, che mi domandava come mai la nostra connessione internet fosse così lenta. “What’s happened with Internet in Italia? [12:23:52] V.: Who knows? But you know … our region, even if it’s the richest in Italy, it’s only periphery of the Roman Pigs Empire, so they don’t care about giving us a decent internet connection. We just have to shut up and pay tax! [12:31:34] A: Viva Gianluca Busato ! [12:33:45] V.: How do you know? Are you the Big Brother? [12:34:50] A.: )))) We are watching you. After Crimea we want to annex Veneto. [12:37:38] V.: no no, we dont’ like Putin either. Why cannot we just stay by ourselves :)? Seriously, how did you know? [12:42:09] A.: You can stay independent....

Read More

NASCE IL MERDOVERDE, PER UN GIORNALISMO SANO

Posted on ott 17, 2014

Nasce un nuovo sito di informazione e di giornalismo di qualità. Si tratta del MerdoVerde, con firme prestigiose impegnate nel portare una ventata di professionalità in un ambiente di marchettari. Nel loro primo storico fondo “Al Lettore”, il direttore GianGiacomo Brevetti e il suo vice Leopardo Fotto scrivono: “Benvenuti al MerdoVerde. Noi siamo convinti che la verità fa male ma dev’essere sempre l’unico obiettivo del giornalismo sano. Per fare un buon giornalismo bisogna quindi saper opportunamente stimolare le esigenze fisiologiche e corporali, ciò spiega il nome della nostra prestigiosa...

Read More

IL VENETO INDIPENDENTE: UNA RIVOLUZIONE MODERNA

Posted on mar 15, 2014

Ogni bottega del Veneto espone una locandina che pubblicizza la voglia di indipendenza. Milioni di volantini stanno girando per il Veneto fra le mani di un Popolo che si sta svegliando. Decine di migiaia di manifesti sono visibili un pò ovunque e chiedono ai Veneti quel coraggio mancato per decenni. Quattro milioni di lettere stanno arrivando a tutti i Veneti invitandoli a votare per l’indipendenza del Veneto, per creare una nuova Repubblica Veneta indipendente e sovrana, libera dalla dominazione e sfruttamento dello stato italiano. Dopo 148 anni, ci riprendiamo il nostro. Non facciamo come lo stato italiano che conosce solo la violenza, l’arroganza, il privilegio, la corruzione, l’ipocrisia, la segretezza….. ma lo facciamo alla luce del sole, in libertà e senza quelle intimidazioni di cui lo stato italiano non può far a meno. In questi giorni i Veneti non...

Read More

I POSTINI DELL’INDIPENDENZA: stiamo facendo la storia!

Posted on mar 15, 2014

Migliaia di volontari stanno distribuendo le lettere con i codici per poter votare il referendum per l’Indipendenza. Casa per casa, porta a porta, contrada su contrada, frazione su frazione, comune per comune, provincia per provincia. Un popolo di neo-postini, un popolo di idealisti, di combattenti, sta portando ad ogni Veneto una lettera di invito a votare per liberarsi dalla schiavitù italiana. Questi eroi sconosciuti volontariamente portano a tutti un biglietto per la libertà, consegnano un passaporto che ci porterà ad essere sovrani e mai più schiavi di uno stato semi africano come l’italia. E’ una lotta silenziosa, una rivoluzione fatta non sulle barricate o con il moschetto fra le mani, ma con proiettili di carta i quali contengono informazioni che svegliano un Popolo e gli ridanno coraggio. Il vero Risorgimento è oggi fra questi piccoli eroi, fra questi piccoli...

Read More

LEGITTIMAZIONE DIVINA E POPOLARE, TOTALITARISMO E DEMOCRAZIA

Posted on mar 2, 2014

Analizziamo la questione referendaria ed il cambio di visione nei processi di legittimazione che inizia con la fine degli imperi e dei regni. Re ed imperatori traevano la loro legittimazione in modo sostanziale attraverso la forza delle armi, mentre in modo formale la legittimavano attraverso l’incoronamento o la consanguineità che in qualche modo erano il frutto di una delega divina di cui godevano i regnanti. Re ed imperatori venivano legittimati dai delegati in terra del potere religioso e non a caso vescovi, papi, santi e santoni, incoronavano questi potenti ed anche li scomunicavano. Nel passato il potere legittimo di governare sul popolo veniva dall’alto, era di origine divina. Napoleone Bonaparte figlio della rivoluzione Francese e dello spirito dei lumi, all’atto dell’incoronazione, prende la corona e si autoproclama imperatore. Si tratta di una rottura storica con la tradizione. Dopo di...

Read More

REFERENDUM INDIPENDENZA: COMITATO DEL “NO” E DEL “SI”

Posted on mar 2, 2014

Un confronto pubblico tra il Comitato del Sì e il Comitato del No in merito al referendum per l’indipendenza del Veneto, è avvenuto sabato 22 febbraio alle 14,30 nella Sala Consiliare del Comune di Asolo, in Piazza Gabriele D’Annunzio. All’incontro sono intervenuti: -Gianluca Busato, Presidente del Comitato per il Sì -Pietro Piccinetti, Presidente del Comitato per il NO -Adolfo Urso, già viceministro alle Attività Produttive con delega al Commercio estero, vicepresidente del Comitato per il No -Gianluca Panto, imprenditore già candidato alla presidenza della regione veneto, membro del comitato per il Sì -Paolo Dalla Vecchia, Assessore provinciale all’Ambiente per la Provincia di Venezia, membro del Comitato per il NO -Raffaele Serafini, disoccupato senza titoli, membro del Comitato per il SÌ Illustriamo le fasi salienti della discussione in cui per la prima volta hanno potuto confrontarsi due realtà ideologiche diverse...

Read More

IL QUORUM NON SERVE!

Posted on feb 21, 2014

Cos’è il quorum di partecipazione? Il quorum è il numero di partecipanti necessario perché una votazione sia considerata legalmente valida e ciò non si applica solo ai referendum. Nel referendum per l’indipendenza del Veneto non serve. Non serve per il diritto internazionale, non serve neppure per quello Europeo ed ancor meno per quello italiano. Vediamo adesso come ci si comporta in molte parti del mondo. I referendum non prevedono il quorum in paesi con lunga storia democratica: Francia,  Gran Bretagna, Irlanda, Paesi Bassi, Islanda, Spagna, Malta, Lussemburgo, Finlandia, Austria, oltre che ovviamente nella patria dei referendum, la Svizzera (dove è richiesta la maggioranza dei votanti e dei cantoni) e il Lichtenstein. Negli USA non esiste il referendum a livello federale, ma i 27 stati USA che lo prevedono, hanno quorum zero. Anche in Nuova Zelanda, altra nazione che ricorre...

Read More

QUANDO SALTARE SUL CARRO DEL REFERENDUM DEL 16-21 MARZO 2014?

Posted on feb 18, 2014

Tutta la classe politica Veneta ha paura, tutti tacciono, tutti aspettano di vedere cosa succede. I giornali tacciono, le Tv tacciono. Tutti aspettano qualcosa. Tutti hanno paura di esporsi, ma tutti sanno. Persino i militanti di vecchia data, gli indipendentisti, i venetisti…..in molti sono li con i volantini in mano che non hanno il coraggio di uscire in strada. Costoro, sono come gli apostoli del vangelo timorosi di uscire ed annunciare la lieta novella ed il messaggio liberatorio originario cristiano. Costoro aspettano il Messia, costoro aspettano Godot, costoro aspettano qualche fanfarone che gridi loro le solite bugie del riformismo, del federalismo, della devolution? Costoro sono come il Popolo di Israele uscito schiavo dall’Egitto ed incapace di agire e pensare come uomini liberi. Dobbiamo forse aspettare 40 anni perchè questi spariscano? Dovremmmo fare il referendum nel 2054? Stride con l’incredulità...

Read More

PERCHÉ I POLITICI VENETI HANNO PAURA DEL REFERENDUM?

Posted on feb 17, 2014

I politici invidiosi millantano la forza che questo referendum ha. Si tratta di invidiosi che intuiscono la forza di questa consultazione popolare e ne sono fuori perchè vivono di e nel privilegio italiano. I politici pensano alle tornate elettorali Europee ed italiane, perchè c’è il montepremi delle sedie del privilegio, degli stipendi d’oro, delle cariche… Un Veneto Indipendente rappresenta per loro la fine di una vacca da mungere. Questi personaggi perderanno il vitalizio, tutto verrà rimesso in gioco, terminerà la loro rete di scambi fra politica ed amministrazione, terminerà il reddito acquisito da posizione e le cariche multiple, verrà a cadere l’immunità di cui godono. In questo referendum, il popolo non delega dei politici a prendersi uno stipendio, non delega il potere di governare e lucrare sulla pelle dei votanti, questo referendum non dà posti di lavoro e favori....

Read More

ESERCITARE L’INDIPENDENZA: QUANDO DISOBBEDIRE ALLA LEGALITÀ ITALIANA DIVENTA DIRITTO PER I VENETI

Posted on feb 17, 2014

Una volta terminato il referendum, e che tale referendum per l’indipendenza abbia dato esito positivo, ai Veneti resterà il compito di esercitare la propria libertà. Facciamo un esempio: Uno schiavo in catene nel momento in cui ottiene la sua libertà formale, cioè nel momento in cui enuncia e proclama il suo diritto naturale alla libertà, deve anche esercitare questo suo diritto, non solo togliendosi le catene, ma liberandosi della dipendenza dal padrone. Può essere un uomo libero sotto l’aspetto formale ma restare nella sostanza schiavo senza esercitare la sua libertà e continuare a comportarsi da schiavo lavorando per il suo vecchio padrone con una paga da fame. Uscendo dalla metafora: il Veneto con il referendum proclama al mondo la sua libertà come un uomo che va davanti al giudice e formalizza la sua intenzione di separarsi dalla moglie, come...

Read More

UN TRIO FORMIDABILE DICE SI AL REFERENDUM: Benetton, Rosso, Baggio!

Posted on feb 16, 2014

Luciano Benetton, Lorenzo Rosso e Roberto Baggio hanno detto si al referendum per l’Indipendenza del Veneto. Assieme a loro molti altri Vip del nostro Veneto si sono aggregati. I primi due non vogliono delocalizzare, vogliono poter lavorare e creare ricchezza per il Veneto e per i Veneti senza dover più subire le angherie di un’ italia criminale. Robertino (Baggio) invece ricorda ancora quando fu escluso dalla nazionale italiana perchè era Veneto e non faceva parte dei grandi club. A giorni tutto il Chievo e le squadre di calcio Venete si pronuncieranno a favore del referendum perchè da decenni subiscono l’ingiustizia di un campionato di calcio truccato e di una federazione del calcio italiana fatta di corrotti a cominciare dagli...

Read More

ENRICO POLO A SPASSO PER L’EUROPA CON LA BANDIERA VENETA

Posted on feb 16, 2014

Enrico Polo sta girando tutta l’Europa dal nord al sud con il gonfalone del popolo Veneto e ha deciso di esporlo sistematicamente in tutte le competizioni sportive dove lo potete vedere in Eurovisione nelle dirette tv dello sport europeo. Danimarca, Svezia, Norvegia, Francia, Belgio, Olanda, Germania, Austria, sud Tirolo, Veneto, Spagna e Russia. È sempre lui, Enrico, appostato come un segugio con la bandiera Veneta nei posti dove le telecamere sono obbligate a riprenderla, negli arrivi, nelle partenze, nei luoghi chiave visibili. In Europa lo conoscono come il leone del ciclismo Veneto, vincitore di molte gare ciclistiche internazionali ed oggi traino a tempo pieno dell’indipendentismo Veneto...

Read More

A CHE COSA E PERCHÉ SERVE IL REFERENDUM PER L’INDIPENDENZA?

Posted on feb 5, 2014

Serve a due cose: 1)Dare ai Veneti dei rappresentanti legittimati ad intavolare le trattative internazionali per creare la nuova Repubblica Veneta, libera ed indipendente senza più bisogno o sotto dominazione italiana. E’ proprio il voto diretto del popolo che legittima i rappresentanti, li legittima a discutere come il Popolo Veneta godrà della propria libertà assieme agli altri popoli della terra. La discussione non verterà sulla legittimità della libertà del Popolo Veneto, quella sarà esercitata attraverso il Referendum. 2)Il votare per un “si” od un “no”, rende pienamente legittima la delega data ai rappresentanti del popolo, perchè è una delega diretta su un argomento preciso. Non si tratta di una delega generica come quella elettorale in cui si da potere a qualche politico di discutere del più e del meno. Il perché del referendum, o meglio la necessità di farlo...

Read More

L’INDIPENDENZA DEL VENETO: GOLPE O RIVOLUZIONE?

Posted on feb 5, 2014

Se organizzassimo un golpe al fine di liberare il Veneto dall’oppressione italiana, non terremmo blogs pubblici, non scriveremmo articoli che anche i nemici della libertà (i nazionalisti italiani) possono leggere. Se fosse un golpe faremmo tutto di nascosto come i carbonari del finto risorgimento italiano. Loro erano dei golpisti veri, e difatti lo stato italiano (il Regno d’italia) è il frutto di golpe e conquiste armate, la popolazione ha solo subito ed è stata brutalizzata prima e ancora di più dopo. I colpi di stato, li organizzano i militari, li fanno con le armi e con le televisioni come ad esempio il colpo di stato nella Romania del dicembre 1989. I colpi di stato moderni, si fanno con gli scandali tirando fuori storiette di puttane, omosessualità, di corruzione, traffico d’armi o droga, e la cosa non è difficile visto...

Read More

IL NEMICO IMPOTENTE

Posted on gen 26, 2014

Non c’è più opposizione, al massimo qualche cattolico di CL oppure qualcuno di destra ma che alla fine capisce che l’italia è in metastasi ed è meglio dargli il colpo di grazia. Gli indipendentisti fanno scritte sui muri, appendono manifesti ovunque, combattono diffondendo idee e i nemici diventano ormai solo la polizia e i carabineiri che il massimo che possono fare è: “lo sa che è proibito scrivere appendere, le facciamo la multa”. Ma ve lo immaginate Ernesto Guevara che sbarca a Cuba e si trova la polizia a dirgli che gli fanno la multa perche fa la rivoluzione? E’ questo il paradosso! Noi indipendentisti siamo in guerra e stiamo compiendo una rivoluzione inaudita che cambierà completamente l’assetto geopolitico della penisola italica. Ecco l’unica difesa che è rimasta a questo pachiderma chiamato stato italiano: “le facciamo la multa”. Ecco...

Read More

BIPOLARISMO: VENETO REPUBBLICA O DOMINAZIONE ITALIANA?

Posted on gen 26, 2014

Ci siamo, la popolazione Veneta non cerca più fra destra e sinistra ma è iniziato molto serio il dibattito: Veneto Repubblica libera in Europa oppure Stato italiano e dominazione coloniale? Ciò che prevedemmo nel 2005, si sta avverando, un libro in lingua Veneta allora stampato in piena clandestinità (Indipendensa e Libartà, Lota e Riscosa) prevedeva questo tipo di bipolarismo. Per decenni, il lavaggio del cervello nazionale aveva creato un recinto chiamato italia, dove si poteva scegliere destra o sinistra e tutte le altre opzioni erano tabù. Questo schematismo è stato distrutto e la popolazione Veneta in questo momento ha deciso di discutere se rimanere dentro la prigione italia ed essere sfruttata alla morte oppure liberarsi ed entrare con forza nell’Europa civile e con l’Europa civile. Il bipolarismo indipendenza-dominazione italiana è l’ultima fase precedente alla liberazione del Popolo Veneto. Quando...

Read More

UNA LEZIONE DAL SIONISMO

Posted on gen 19, 2014

Lo stato di Israele è in assoluto l’entità geopolitica più evoluta del mondo, ed è quindi uno straordinario campo di studio per capire dove vanno gli stati e la cultura occidentale, e potremmo aggiungere: mondiale. Capiamo che chi non conosce lo sviluppo storico dello stato di Israele e che è vittima della propaganda islamo-comunista non può capire, ma chiediamo a questi prevenuti di continuare nella lettura. Il Sionismo è un movimento nazionalista nel senso che porta alla costituzione di uno stato con tutte le caratteristiche che conosciamo: confini, lingua, religione, esercito, scuola obbligatoria, valuta propria, apparato di polizia, istituzioni diplomatiche…..Come tutti gli stati anche quello si Israele ha creato ben prima della sua nascita una cultura che è stata spalmata in modo omogeneo sui nuovi cittadini israeliani. Da sempre, ma in modo via via più metodico e crescente, da...

Read More

IDEE COCKTAIL PER LA NUOVA REPUBBLICA VENETA

Posted on gen 13, 2014

I rifiuti restano e vengono smaltiti all’interno dell’area geopolitica più piccola dove vengono prodotti. Si parte dai Comuni che diventano il cuore socio, politico economico, come lo furono ai tempi della Serenissima. Il Doge si vota a suffragio universale via internet. I referendum si fanno via internet su richiesta dei comuni, almeno il 10%. Il parlamento si divide in due: i sindaci dei comuni e i parlamentari eletti via web dal popolo anche i bambini! Il concetto di famiglia va ristretto a chi educa e mantiene i figli e non a chi si sposa. Va eliminato il matrimonio nel senso tradizionale. Deve essere annullato il concetto di matrimonio. In questo modo si evitano i problemi per cui si sposano tutti e tutti chiedono reversibilità etc…. Gay, lesbiche, etero scopino e convivano quanto vogliono, ma i vantaggi fiscali e finanziamenti...

Read More

BASTAITALIA 18 MESI DI SUCCESSI

Posted on gen 2, 2014

2000 lettori al giorno ecco che cosa è il nostro giornale. E’ un giornale in lingua italiana per i Veneti. Possiamo ben dire di essere arrivati fin qui da soli, sempre senza sponsor, senza temere ricatti, subendo minaccie, sequestri e perquisizioni contro i nostri simpatizzanti. Per lo stato italiano diventa crimine il solo simpatizzare per un giornale. Il nostro giornale è l’unico realmente gratuito che non vive di sponsor contrariamente persino al sito di Grillo in cui vi riempiono di pubblicità spazzatura. Noi abbiamo e stiamo dimostrando che si può tenere vivo un giornale senza la pubblicit con il solo e puro volontariato, à e che si può sopravvivere dicendo tutto quello che gli altri hanno paura di dire. Da molte parti ci chiedono come siamo organizzati e come funziona la nostra testata. Per prima cosa la struttura è...

Read More

L’ESPROPRIO LEGALIZZATO

Posted on dic 24, 2013

Nell’economia  dell’ex Unione Sovietica esisteva una forma di iniziativa privata. Una serie di lavoratori poteva ad esempio negoziare direttamente con altri l’oggetto della prestazione e l’importo in denaro conseguente. In genere si trattava di lavori per infrastrutture, quali strade o costruzioni. L’imprenditore poteva pertanto accumulare del capitale in banca sotto forma di denaro Sovietico (rubli), ma senza la possibilità di spostarlo al di fuori dei confini dello stato, e con nessuna possibilità di trasformare questo presunto valore monetario in altri beni mobili o immobili, al punto che il guadagno era un qualcosa del tutto fittizio. Ecco perché fiorivano i mercati neri dove la popolazione cercava di liberarsi (di trasformare) i rubli accumulati in beni di consumo e con maggior valore di scambio della moneta di stato fino anche a 100 volte superiore. Il comunismo aveva creato una società che...

Read More

MONOPOLIO E CONSUMI

Posted on dic 14, 2013

I monopoli creano una nomenclatura. In politica creano le lobbies del potere, creano le dittature, nelle religioni nascono gli stati teocratici assolutisti, nell’informazione i monopoli allevano le masse nella più totale idiotizzazione ed ignoranza…….. In economia i monopoli creano effetti devastanti e finiscono non solo alla schiavizzazione legalizzata dei più, ma addirittura distruggono il mercato stesso. Vi diciamo questo perché i monopoli economici arrivano ad eliminare i protagonisti del mercato e quindi a decretarne la morte. Facciamo un esempio. Vi è mai capitato di viaggiare in qualche stato dell’Africa dove tutto il potere economico è in mano a pochi amici e la loro ricchezza sfacciata? Costoro avranno macchine lussuose e vedendole per strada vi verrà da dire che in questi luoghi la gente è ricca. Allo stesso tempo però vi accorgerete che le automobili sono possedute da una parte...

Read More

LA NON PERCEZIONE DEL DEGRADO

Posted on dic 14, 2013

Se nascete nei pressi di un letamaio o all’interno di una stalla, non vi renderete mai conto che respirate odore di merda ogni istante della vostra esistenza. Se siete immersi ed allevati nel degrado, non vi renderete mai conto che il mondo attorno a voi sta crollando o è già crollato. Vi renderete conto di dove e come vivete solo quando vi capiti di allontanarvi dal luogo dove vivete o nel quale siete stati allevati. In genere ciò avviene solo quando andate a vivere altrove, quando viaggiate e poi tornate. Non vi accorgerete mai che le automobili nello stato italiano stanno rinpicciolendo ogni anno di più, la gente ha sempre meno soldi e per questo le automobili che vendono nello stato italiano sono sempre più piccole. Come potete rendervi conto dell’assurda monumentalità italiana che inneggia alla violenza e alla...

Read More

ED IL VENETO INIZIÒ LA RIVOLTA

Posted on dic 9, 2013

L’italia venne creata partendo dalla Sicilia, ebbene dopo 150 anni di sofferenze, l’italia viene smantellata partendo da quello stesso Veneto che per ultimo fu invaso ed annesso al Regno d’italia. Stiamo assistendo al risorgimento a ritroso, alla nascita e riscatto dei popoli italici contro la brutalità ed inutilità di uno stato chiamato italia. Dopo settimane di annunci è iniziata la protesta domenica sera e si sta diffondendo in tutta la penisola italica Silenzio stampa dei media del regime italiano su ciò che sta avvenendo. I trasportatori hanno bloccato le entrate dei caselli autostradali e le principali arterie del Veneto, a seguirne l’esempio i trasportatori siciliani e quelli partenopei. Commercianti, bottegai riempiono le piazze e chiudono le saracinesche in segno di protesta. I carabinieri assediano le città attrezzati con mezzi antisommossa ed addirittura armi da guerra (è quanto ci hanno...

Read More

IL “IO SONO ITALIANO”, ME LO HANNO MESSO IN BOCCA

Posted on dic 8, 2013

A che cosa serve il lavaggio del cervello nazionale a cui veniamo sottoposti fin dai primi giorni di vita? Nelle antiche monarchie, negli imperi, i sudditi versavano delle imposte ai sovrani o principi, sottostavano a delle leggi ma non condividevano assolutamente nulla con chi li governava. I monarchi erano lontani, staccati, non si sapeva neppure come fossero fatti ed ogniuno parlava la lingua madre e faceva parte di qualche gruppo etnico e religioso. Anche il modo di vestire rappresentava la propria appartenza etnica. Gli stati moderni nazionali, hanno creato delle gabbie di conformazione con una lingua unica, con una religione di stato, con un educazione di stato, con una valuta di stato….., il tutto finalizzato ad omogeneizzare al fine di fidelizzare completamente il cittadino, che si identifica completamente nello stato. Per il cittadino degli stati nazionali, la morte dello...

Read More

GLI EROI

Posted on dic 8, 2013

Gli eroi sono coloro che si sacrificano prima ancora che qualcuno veda la luce della vittoria. Gli eroi vivono di sogni. Gli eroi danno senza ricevere. Gli eroi tirano come i cavalli l’aratro e non guardano mai indietro se qualcuno viene ad aiutarli. Gli eroi trovano piacere nell’atto stesso di donarsi per la causa e si dissetano alla fonte delle loro...

Read More
LAVORIAMO PER TE, AIUTACI AIUTATI
advertisement