Pages Navigation Menu

Indipendenza!

EROI DI SE STESSI

Posted on Mag 12, 2014

  Perchè guardare agli altri come eroi, perchè cercarli altrove? In ogniuno di noi c’è un eroe, ogniuno di noi presto o tardi fa nascere ed uscire quel coraggio, ci vuole solo tempo, quel tempo che fa crescere un ‘individuo e lo rende conscio che è venuto il momento di dire basta, di alzarsi e combattere contro l’immoralità di chi predica di fare i tuoi interessi. Non occorre cercare eroi lontano, basta guardare dentro se stessi, basta guardarsi e chiedersi se si è fatto abbastanza per vivere con dignità, se si è soddisfatti della propria esistenza....

Read More

ODISSEA POSTALE: LE POSTE ALLO SFASCIO

Posted on Mag 6, 2014

  Lunedì 14 aprile vado alle poste per chiedere il tariffario per effettuare spedizioni superiori ai 100 pezzi….. Mi rispondono che mi manderanno via mail le informazioni necessarie e mi chiameranno per telefono. Il giovedì 17 mi faccio vivo di nuovo perchè nessuno mi ha contattato, mi rispondono che ormai sono tutti chiusi perchè c’è il weekend Pasquale e anche il lunedì. Io rispondo loro che nel resto d’Europa le poste funzionano tutti i giorni e fanno turni. Mi sento rispondere allegramente: “Ma qui siamo in Italia”. Il mercoledì 23 aprile mi mandano una mail con le condizioni. Circa 70 pagine di regolamenti che francamente non mi servono, non capisco perchè mi mandano un libro quando ho chiesto un prezzo e delel condizioni. Il giorno dopo vado di nuovo allo sportello con il campione in mano e mi dicono...

Read More

LA PERCOISA

Posted on Mag 6, 2014

  Esiste una forma di violenza che va al di là di quella fisica, persino di quella corporale, è una forma di violenza psicologica ed affettiva nello stesso tempo. Si tratta della perquisizione, quello strumento che è diventato ormai la regola all’interno dello stato italiano e che viene adoperato ormai al solo scopo intimidatorio e di rappresaglia politica. Nel passato questo strumento veniva adoperato per ricercare armi ed esplosivi, oggi si continua ad usarlo per far passare la voglia alle persone di fare politica. Prefetti, magistrati abusano di questo strumento al solo fine di terrorizzare la popolazione proprio attraverso la violazione dell’intimità ed il sequestro di quegli oggetti che servono a lavorare, a socializzare, a comunicare ad immagazzinare idee, pensieri, immagini video. Telefoni, smartphones, computers, chiavette usb, portatili, dischi fissi, cd….questi sono i target delle perquisizioni. La prova più...

Read More

WALTER BASSO: COME SPUTTANARE I VENETI E FAR SOLDI

Posted on Feb 16, 2014

Avete presente lo stereotipo del Veneto contadino del Veneto che sa solo dire parolacce, del Veneto inbriagon, del Veneto che quando parla fa solo ridere, e del Veneto vecchio che si chiude in stalla a far filò con i vestiti del 1800? Questi sono gli stereotipi che fanno comodo al regime italiano, sono gli stereotipi funzionali ad annichilire ogni spirito identitario e far vergognare di se stesso un intero Popolo: quello Veneto. Valter Basso vive di questo, guadagna soldi sputtanando e diffamando un intero Popolo. Questo editore pubblica solo libri di barzellette scritte in un Veneto italianizzato, pubblica dizionari razzisti in un Veneto italiacanato, appare in televisione (ben pagato) nelle vesti del Veneto idiota, stupidotto e sempre vestito da contadino. Ecco come si è guadagnato la vita questo galant’uomo negli ultimi decenni. Quest’uomo per vocazione o per ignoranza o...

Read More

LE TENTAZIONI DI UN INDIPENDENTISTA

Posted on Gen 22, 2013

Adesso che gli indipendentisti si presentano a senato e camera mi presento anch’io. Lo faccio per la causa mica per i soldi, non sono come quelli seduti a Roma che prendono soldi e non si accorgono di noi. Io mi metto in lista per l’indipendenza, lo faccio per liberarsi dell’Italia. Prenderemo un sacco di voti e quasi sicuramente diventerò senatore. Ma, noi rinunciamo anche allo stipendio, così dicono e anche ai rimborsi elettorali, noi non siamo come gli altri. Però la pensione quella, quella me la danno, l’importante è fare almeno 1 anno, bisogna che il governo stia su almeno 1 anno. E poi magari arrivano gli sponsor e la crisi passa e almeno le spese me le danno. Dovrò pur vivere di qualcosa! A pensarci un senatore viaggia gratis, gli regalano tutto, ha la macchina i portaborse, mangia...

Read More

INDIPENDENZA E TIPOLOGIE POLITICHE: RITRATTO DELLA MASSA POPOLARE

Posted on Dic 26, 2012

Fa un freddo boia, ho le dita indurite e non riesco neppure a separare i volantini, a volte ne do due attaccati. Ho messo i cartelloni bene in vista sulla via ed obbligo i passanti a dirigersi verso di me come un imbuto. Alcuni rifiutano persino il volantino, in genere sono dipendenti statali o di Equitalia, del tribunale, dell’ufficio imposte, gente ai ranghi alti del parassitismo sociale, loro odiano i veneti, loro vivono di sfruttamento. I vertici di queste sanguisughe sono in genere da lontano hanno accento calabrese, napoletano, siciliano, eppure anche loro soffrono nella loro terra, hanno dovuto emigrare sempre per colpa dell’Italia, e non si rendono conto che ne tengono le redini e perpetuano lo sfruttamento. I carabinieri e quelli della guardia di finanza mi guardano storto, anche loro vivono di parassitismo, loro debbono giustificare le dottrine...

Read More

LA VIGILIA DEL REFERENDUM PER L’INDIPENDENZA VENETA

Posted on Ott 19, 2012

Domani si voterà per l’indipendenza della nostra terra, dopo 150 anni di colonizzazione potremo dire basta. Sono già presenti ovunque osservatori internazionali. L’Europa e le Nazioni Unite sono presenti e testimoniano la nostra volontà di diventare indipendenti, loro sono con noi, sono con la libertà con la democrazia. Per molte istituzioni italiane vorrà dire un duro colpo, il Veneto è stata la miniera d’oro, la colonia sfrutata per decenni, senza sarà dura. Dopo il referendum una ad una le colonie italiane faranno lo stesso in un processo implosivo nazionale. L’Italia conta i suoi giorni e fa i conti col suo passato infame. La televisione italiana Rai e Mediaset, continuano a mandare in onda reportage sulla Bosnia, reportage sul Ruwanda, dove fanno vedere i massacri e le stragi commesse. Si tratta di pura propaganda fatta ad hoc per terrorizzare la...

Read More

IL VENETO È UNA LINGUA: I RAZZISTI LA CHIAMANO DIALETTO

Posted on Ott 17, 2012

Più di tante parole valgono i fatti. Sappiamo bene che le parole sono servite agli italiani per nascondere la verità, per commettere crimini legalizzati, per fare ogni sorta di nefandezza dietro la copertura e giustificazione della parola. Gli italiani sono stati degli artisti della dialettica e l’hanno adoperata per imbrogliare, per diffamare, per commettere etnocidi e genocidi, per legalizzare i loro crimini. Guardiamo questi esempi e capiremo che il Veneto è una lingua molto più di altre che adoperano violenza e menzogna per chiamarsi tali. IO SONO (dialetto toscano) YO SOY (spagn.) JE SUIS (franc.) MI A SO (veneto) I AM (ingl.) JO SOC (catal.) YES EM (arm.) IO HO (dialetto toscano) YO TENGO (spagn.) JE AVÈ (franc.) MI A GO (veneto) I HAVE (ingl.) JO TINC (catal.) YES UNEM (arm.) Come si può notare, balza subito all’occhio che...

Read More

NEGLI UFFICI ITALIANI

Posted on Set 16, 2012

In attesa davanti al municipo, si allunga la coda dei sudditi che aspettano che i portinai del potere aprano le porte. Fuori aspettano tutte persone di fretta, gente che lavora e non parassiti. Gli statali invece si avviano al lavoro in un trascinare i loro corpi goffi e inbruttiti dal servilismo, sembrano muoversi come tartarughe, in un ostentazione di pietosa compostezza, quasi a dare un senso nobile ad un esistenza inutile e schiava. Non possono aprire gli sportelli prima, ma la gente aspetta li da mezzora. Alle 9 in punto inizia la ressa e le code agli sportelli. Un bangladese in attesa allo sportello mi confida che sta attendendo il passaporto italiano e sottolinea che lo vuole perché gli permette di andare a vivere in Inghilterra e dare ai propri figli quel futuro che qui non possono avere. Non...

Read More

PERCHE CI STANNO SACCHEGGIANDO?

Posted on Set 12, 2012

Possiamo parlare di saccheggio fiscale in quel momento in cui cade ogni legittimità che ha il suo fondamento nella ridistribuzione del prelievo. Un idraulico vi chiede soldi in cambio del suo lavoro mentre un prete vi chiede soldi ed in cambio vi promette la vita eterna da morti, lo stato vi chiede soldi in cambio di servizi. Ebbene i politici italiani al potere, legittimano l’esproprio fiscale in una formula ancor più ridicola: “pagate, pagate di più per salvare l’Italia”. Ci siamo capiti, tutta questa violenza e queste tragedie vengono giustificate con formule ridicole: “salviamo l’italia”, “salviamo l’euro”, “salviamo l’Europa”. L’imposizione fiscale oltre che sulla violenza e paura, si legittima sul buon proposito di ridistribuire la ricchezza estorta. Lo stato espropria i cittadini del frutto del loro lavoro promettendo loro che li rifonderà attraverso servizi: sanità, scuola, strade, sicurezza, giustizia…....

Read More

L’ULTIMO PACCO

Posted on Lug 20, 2012

Scotch, cartone, una penna e scrivo l’indirizzo su un pacco. Lo spedisco lontano, lo spedisco dove sogno di poter lavorare, di poter fare, di poter costruire i miei sogni, di poter vivere di nuovo con dignità lontano da uno stato italiano che tutto vuole, che tutto toglie, che tutto distrugge. Questo pacco contiene dei campioni, dei prodotti che qui ormai, sotto dominazione italiana, non è più possibile fare. Ci stanno togliendo la possibilità di vivere, ci tolgono i mezzi per poter lavorare. E’ inutile migliorare, è inutile automatizzare, è inutile fare investimenti, è inutile dare la colpa ai cinesi, loro non centrano nulla, la colpa, il dito, lo dobbiamo puntare sul sistema italia, sul nazionalismo mefitico che ha distrutto chi vuole fare, chi vuole lavorare e crescere. Il nazionalismo italiano è un muro assassino di ogni spirito imprenditoriale. Monopolismo,...

Read More

IN RICEVITORIA

Posted on Lug 2, 2012

Entro per comperare la ricarica telefonica. E’ una ricevitoria bar, la clientela è tutta fatta di pensionati sopra i 60 anni, di quelli che sono in pensione, di quelli che hanno il privilegio del vitazio ed hanno avuto un mucchio di opportunità. Loro, questi luridi lerci di vecchi, hanno anche i soldi da mangiarsi al bar, ma non basta fanno scommesse, giocano al lotto, al superenalotto, fanno schedine, comperano biglietti della lotteria. Ma non è finita, passano le giornate a giocare al videopoker e mangiarsi le pensioni che noi gli paghiamo, gli mancano solo le puttane a braccetto. Alla faccia della giustizia, questi parassiti oltre ad aver ipotecato il nostro futuro e presente, oltre ad aver monopolizzato tutto e a schiavizzarci, se ne stanno belli a spendere mentre noi giovani non abbiamo ne un lavoro ne una rendita, oltre...

Read More

TOUR DI UN CAMMIONISTA FRA LA DECADENZA

Posted on Lug 2, 2012

Troia di una sveglia, ancora 1 minuto di riposo e poi su in piedi nell’oscurità del mattino. Mi dirigo verso il piazzale dove salgo su un vecchio camioncino privo di aria condizionata e rumoroso all’inverosimile. Trasporto secchi di plastica per conto di un’azienda all’osso, indebitata fino al collo e costretta ad assumere gli operai come ditte individuali. Leasing, mutui, cambiali, assegni, sono un incubo quotidiano. A volte mancano i soldi per la benzina, fortuna invece che i muletti vanno a corrente e quella anche se non si paga basta cambiare fornitore. Parto e passo fra i paesetti immersi nella campagna Veneta tutti pieni zeppi di fotovelox come fossi un uccello braccato dalle doppiette. Mi immetto nell’autostrada e mi incodo con gli altri camion. Dal finestrino il verde dei campi è alternato dai poli industriali con i cartelli: affittasi/vendesi. Arrivo...

Read More
LAVORIAMO PER TE, AIUTACI AIUTATI
advertisement