Pages Navigation Menu

Indipendenza!

COLLA ARTIGIANALE PER MANIFESTI

COLLA ARTIGIANALE PER MANIFESTI


Vi spieghiamo come fare, come si fa la colla per attaccare i manifesti e volantini sui muri. Il costo è ridicolo rispetto a le folli cifre di chi vorrebbe monopolizzare la produzione della colla.

Abbiamo tratto la ricetta dagli esperti della ex gaxetaveneta.com giornale censurato interamente da Luca Zaia e dalla Lega Nord, con una operazione di squadrismo ed abuso di potere il 10 novembre del 2010. Tale giornale dava fastidio politicamente.

Veniamo alla ricetta.

Ingredienti:

-Soda caustica in scaglie o granulata. Costo 2-3 euri al kg.

-Farina 00 , quella per fare il pane. Costo 0.49 euro a kg

-Acqua. Costo zero.

I rapporti sono Soda Caustica 1-Farina 7- Acqua 140. Vuol dire che con 1 kg di soda caustica fate 148 kg di colla liquida pronta all’uso. Tenete presente che la colla si conserva anche per 2 anni se tenuta isolata dall’aria in contenitori stagni.

Per farla prendete un secchio 20 litri d’acqua, buttare 150 gr di soda mescolata a 1 kg di farina. mescolate il tutto molto velocemente. Per riuscire bene nel lavoro adoperate un miscelatore di cui vi alleghiamo fotografia, ma potete anche fare a mano con un pò di fatica e paziensa. Continuate a mescolare finche non vedete che la miscela incomincia a fare bolle d’aria superficiali. Le bolle di aria che emergono in superficie indicano che la miscela è pronta.

Attenzione alla soda caustica, quando la adoperate da sola, state attenti che è ustionante.

Considerate che con 20 litri di colla potete attaccare decine di manifesti ad un costo quasi nullo. Adesso capite quanto guadagnano i furboni che producono le colle? Ma la vostra ignoranza è la loro ricchezza.

Per appendere, per attaccare, per attacchinare i manifesti, stendete la colla con un rullo sulla superficie del muro o cartellone e stirateci sopra il manifesto con lo stesso rullo. Il manifesto si ammorbidirà ed aderirà perfettamente alla superficie.

I manifesti appendeteli dove volete nei luoghi pubblici senza bolli, senza tasse, senza permessi, fregatevene delle barriere che chi è al potere vi mette. La libertà di espressione vi autorizza a farlo; rivendicate questo diritto sempre. Auguri!

LA COLA ARTIJANAL PA PICAR MANIFESTI : RISETA

A ve gàlo mai capità de ndàr picàr manifesti? Co vé cronpàr la còla in scatoleta, de chela da paràti, de chéla ca se smìsia co l’àcoa, ve gavìo inacòrto ca la vien lìra de dìo? Na scatoleta pa fàr 5 litri de còla la vien 10 èuri. Pa picàr na nòte de manifesti, sìrca 100, a vè tòca spendar de cola almanco 30 euri mìnimo, e pa na còla ca la vien vìa al prìmo slavàjo.

Naltri de Labuxia, a ghemo dimandà a on vècio profesionista (Joanin Zatera) ca el gà picà pa ani manifesti in volta pa la nòstra tèra. El ne ga insegnà fa podemo far la mèjo còla al mòndo, na còla ca no la se càva gnànca co l’àcoa. Ecòve i consìli de on profesionìsta.

Cronpè farìna da fàr el pàn de chela ca la vien mànco de tùte, la vien 0,48 euro a kg. Dòpo ndè da cheli ca vénde colòri e cronpè la sòda caùstega, la vien co i xe làdri, sìrca 4 èuri a kg, ma podì catàrla anca a 1 euro. El rapòrto farìna-sòda caustega-àcoa de seciàro, el xè : 7 – 1 – 150, ca vol dìr 7 kg de farìna, 1 kg de de sòda caustega, e 150 lìtri de àcoa de seciàro. Doparè ste proporsiòn ca no vol dìr fàr pa fòrsa 150 litri, ma ànca 20 al còlpo, doxè i conponinti. Vànti tùto smisiè la farìna co la sòda e dòpo ciapè e ghe svòde rènto l’àcoa smisìando co on miseladòr, no ste spetàr si no se fòrma dèi grànuli (doparè el tràpano co na frusta ca podì cronpàr co 2 èuri in feramenta). Smisiè puìto, ndè par atòrno fin ca no deventa tùto jelatìna lìcoida e onifòrme colòr xàlo e densità del xbòro; vardè ca ga da èsarghe mànco gràni posìbili. Le proporsiòn podì ànca fàrvele vàltri co la espariensa, e sa volì podì ànca metarghe pì àcoa, fè vàltri. Oce no tocàr la sòda ca la brùxa on fià, co gavì smisià co l’àcoa no ghe xè pì problèmi, ma me racomando rispetè al mìnimo ste proporsiòn. El còsto pa ndàr picàr manifèsti el xé de racoàxi 80 olte mànco. E parlemo de na còla ca na òlta sùta gnànca co la ràspa i ve càva i manifèsti. Pa picàr puìto i manifesti, se ga da doparàr na scoà de chéle de plàstega, ò ànca on penèlo picà a na pertega pa rivàr àlti. Pareciè sènpre el fòndo vànti picàr el manifesto e dòpo tirèlo co altra còla ca lo destìra puìto so la superfìse. Me racomàndo i càntùni e i làti struchè e tirè puìto, si no i ve lo sbrèga vànti ca el se sùghe.

colla fatta in casa manifesti miscela home made come fare how to make glue collante parati attacchino appendere superficie

468 ad

9 Comments

  1. il mio commento, e che usando questa colla, si risparmia sicuramente ma, non si tiene per niente conto del Ph della soda caustica, che è superiore a 17.
    Quindi, secondo me,nel momento in cui si va ad usare, ho paura che qualche schizzo di colla ph 17 (quindi basico)va a finire nel occhio di chi l’utilizza (ospedale) mentre quelle comprate anno un ph che va dal 7-9 rischio 0

    • ma dove vivi, esisono i DPI appositi per, altrimenti mezzo mondo quello che ogni giorno adopera da detersivi agressivi, allle colle da legno ferro siliconiche oli grassi ecc, sarebbe morto mezzo pianeta fosse per il tuo ph, perchè usano acidi e cose molto pesanti per poter lavorare, il problema è che non puoi avere un prodotto grassante che non aggredisca, come non puoi avere un prodotto economico a basso ad altro prezzo, la soda da il risultato del basso costo ed inquinamento minimo, quasi zero, anche nella sua creazione, controlla il processo per fare la colla ph basso quanto costa, una fiucilata… magari inquina il triplo a farla, e poi non fa male… !!! nessuno penso si metta a leccare i tabelloni dei manifesti allora siamo apposto.. buon di…

  2. La faccio spesso vi do qualche consiglio da come la faccio io le proporzioni le faccio a occhio uso in ordine acqua caldissima riducendo di molto il tempo ovvero per un secchio da 20 litri ci metto si e no 5 minuti unisco poi la farina una volta ben mescolata e senza grumi aggiungo la soda a questo punto in circa 20 secondi si addensa per i manifesti niente rullo uso il pennello che non fa schizzi

  3. il PH 17 non esiste il max e’ 14.

  4. Ma vergognatevi… non vedete quanto “mussi” siete?: la ricetta della colla scritta in veneto (si fa per dire) è un esempio lampante della vostra abissale e asinina ignoranza: MA NON SIETE CAPACI DI SCRIVERE UN PO’ PIU’ CORRETTO?… E voi sareste i paladini del Veneto Libero? Ma per carità! Neanche capaci di infilare due parole corrette!!! MA ANDATE A NASCONDERVI IGNORANTI CHE NON SIETE ALTRO! FATE PENA!!!

  5. Ragazzi, putei, fioi ….
    mi taco, pico, affiggo manifesti da 30 anni… e non ho mai preso uno schizzo in te l’ocio.
    Basta stare attenti!!!
    Eppoi vi sconsiglio di usare la colla soda/farina immediatamente, quando asciuga noterete i manifesti scolorati. Fatela riposare almeno 24 ore.
    perdè molto del Ph iniziale e non scolora i manifesti, che adedsso con ‘sta stampa digitale i xè anche meio di quelli di una volta.
    Purtoppo per legge, ai miei ragazzi, devo far usare la colla sintetica.
    Costa on capitale e no’ taca on caxxo!
    Parola de Tonj!

  6. Faccio le affissioni per lavoro e per avere una colla in polvere sempre pronta ( 5 minuti ) consiglio di usare quella della lombardi collanti .
    Non sporca costa relativamente poco ( 1 kg costa circa 3 € ) e sopratutto non inquina le falde acquifere come la velenosa soda.
    per fare 10 LITRI DI colla penso bastino circa 200 g di colla in polvere si e no.

  7. Sono un affissatore del Pavese, Affiggo manifesti per una grande Azienda a livello nazionale, da anni uso un collante molto adesivo
    (faccio fatica a pulire impianti dai vecchi manifesti) e atossico dal costo molto basso, sotto i 2 euro al kg, prodotto da una ditta di Settimo Milanese specializzata in colle e attrezzi per l’affissione.
    Così non corro il rischio di ustionarmi con la soda e le Aziende per cui lavoro non mi rompono le scatole dicendo che rovino gli impianti
    con la soda

  8. Sono di Bresca, penso di aver avuto un problema con un Signore che fa l’affissione con questo tipo di “colla artigianale” – con la Sua colla mi ha macchiato la macchina e adesso ho in corso una contestazione legale per far sistemare la vettura.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LAVORIAMO PER TE, AIUTACI AIUTATI
advertisement