Pages Navigation Menu

Indipendenza!

COME LEGALIZZARE UN MASSACRO DI MASSA

COME LEGALIZZARE UN MASSACRO DI MASSA

GenocidioCome far passare per un atto umanitario un massacro? Gli olocausti di Ebrei, di Armeni, degli Indiani nativi delle Americhe, sono degli esempi utili che ci permettono di capire le dinamiche e le cause.

In genere questi massacri sono solo il corollario finale di un meccanismo che gradualmente spoglia, ridicolizza, umilia, angherizza, impoverisce, espropria, ghettizza, censura un gruppo sociale, etnico, religioso, linguistico….

Questo studio ci serve a capire la dinamica presente in cui gli stati come la Grecia e quello italiano stanno portando la popolazione suddita verso il baratro.

Le statistiche sul futuro ci dicono che la vita media dei sudditi sotto dominazione italiana è destinata a calare. Già adesso centinaia di migliaia di persone in depressione abusano di psicofarmaci e molti si ammalano non solo di malattie psichiatriche ma sviluppano malattie nei più svariati organi ed apparati, che alla fin fine derivano da uno stato di depressione ed ansietà, che lo stato italiano causa.

Lo stato italiano, in modo graduale, sta spogliando la popolazione attraverso tasse, attraverso una burocrazia e burocrati incalliti, attraverso un sistema giudiziario corrotto, di parte e malavitoso. Le forze di polizia vengono quotidianamente adoperate per intimidire la popolazione con sfoggio di mitra spianati lungo le strade, con controlli fiscali ed identificazioni ossessionanti. Nel resto del mondo, quante volte vi è capitato di essere fermati lungo una strada da qualcuno con il mitra spianato? Quante volte vi hanno bloccato la macchina e chiesto i documenti?

I giornali del regime italiano e giornalisti, tengono nell’ansia e terrorizzano il cittadino con notizie ansiogene, con la cronaca del negativo: omicidi, stupri, rapine in appartamento, morti e spazzatura ovunque, apocalissi naturali…

La politica economica è quella di espropriare il suddito non solo dei beni materiali ma delle libertà fondamentali, delle linee di trasporto di beni, delle linee di comunicazione, delle tubature dell’acqua e della corrente elettrica. A ciò si aggiungono tasse, imposte, iva, imu, tares, buccalossi, notai, canoni, marche “dabbollo”…….la vita economica e sociale diventano ogni giorno più impossibili. Nel resto d’Europa non esiste un sistema così, lo stato fa tutto, e ti aiuta se non ce la fai. Lo stato italiano invece ti toglie tutto e ti distrugge il presente ed il futuro, mentre la classe del privilegio galleggia nella ricchezza sfacciata.

Come nei genocidi e negli etnocidi, questo processo è graduale in modo che non te ne accorgi, e scivoli pian pianino verso il degrado senza percepirlo. Non devi accorgerti che ti stanno portando al baratro. E quando è finita, quando ti hanno portato via tutto attraverso Equitalia, attraverso la Guardia di Finanza, attraverso giudici, carabinieri e prefetti, non ti resta che impiccarti.

Loro però ti dimostrano un atto di umanità, un atto di ipocrisia senza limite, ti offrono un telefono con uno psicologo che ti ascolta che ti aiuta a non suicidarti, che ti dice tutto tranne che è colpa dell’italia e dei suoi gerarchi. Nei campi nazisti ai malati terminali facevano una puntura letale per risparmiare all’internato inutili sofferenze, un ultimo atto di “umanità”.

468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LAVORIAMO PER TE, AIUTACI AIUTATI
advertisement