Pages Navigation Menu

Indipendenza!

IL CAPITANO E LA NAVE ITALIANA

IL CAPITANO E LA NAVE ITALIANA


Che cosa fa il capitano italiano della nave Italia? Mette forse in salvo i suoi passeggeri, il suo equipaggio? Qual’è il suo primo pensiero?

La risposta a questo quesito, la troviamo durante e di poco precedente al crollo dell’Unione Sovietica, della Jugoslavia, del fascismo italiano, del nazismo, ed ora è ancor più chiara nello sfascio e morte dello stato italiano, e molto probabilmente di tutto il blocco economico Nato.

Per farla breve facciamoci una domanda: “Che cosa fareste se viveste in una casa di legno in una notte di inverno gelata e sapete che la mattina ci sarà la fine del mondo?”. In molti brucierebbero la casa!

Tutti gli uomini col la toga, con la divisa, con la cravatta da politico e che sono al potere, hanno in mano tutti i dati reali e vedono la situazione. La maggior parte di loro sono coscienti di ciò che sta accadendo. I Fini, i Prodi, i D’Alemma, i Maroni, i magistrati, i militari…… di turno, sanno bene che non c’è domani. E allora che cosa fàre? Che cosa fareste al loro posto? A cosa pensereste se sapete che fra qualche mese l’italia crolla e non conterete più un cazzo, e che anzi vi braccheranno per dei farabbutti?

Nuovamente, la risposta è semplice:”Saccheggio!”

Quello che tutta la classe politica sta compiendo è un saccheggio legalizzato per guadagnare tempo e denaro. A tutti questi farabbutti non resta che rubare, rubare, rubare in modo legalizzato. Non esiste altro obiettivo contrariamente a quello che vogliono farvi credere.

Ritornando al quesito iniziale, il capitano della nave italiana, penserà ad andare a svuotare la cassaforte di bordo e a mettersi in salvo.

468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LAVORIAMO PER TE, AIUTACI AIUTATI
advertisement