Pages Navigation Menu

Indipendenza!

IL MEDIATORE CULTURALE E L’ETNOCIDIO VENETO

IL MEDIATORE CULTURALE E L’ETNOCIDIO VENETO

download (7)Il mediatore culturale, quella figura istituzionale creata dai regimi nazionali fra cui l’Italia, facilita l’etnocidio favorendo la cultura unica.

Il mediatore culturale serve a dare una sorta di legittimazione a questo processo digestivo, a questo etnocidio di culture o popoli, in cui badate bene, a pagare il prezzo più alto, sono proprio i popoli nativi come i Veneti che di fronte all’invasione di stranieri, extra e comunitari, se alzano la voce in segno di protesta vengono additati come razzisti. A questi stranieri, viene silenziata l’esistenza di popoli nativi, tanto che quando vengono a vivere in Veneto se qualche abitante nativo parla loro in Veneto escono con frasi del tipo “Mi devi parlare italiano perche siamo in Italia”. L’impiegato meridionale statale si comporta allo stesso modo arrogante obbligando il Veneto a parlargli in italiano. Da parte di questi stranieri non esiste alcuna disposizione ad integrarsi veramente ed imparare la lingua locale dei Veneti, che vengono disprezzati come lo sono gli Indiani delle riserve negli Stati Uniti. Ritroviamo fra questi stranieri lo stesso atteggiamento dello Spagnolo o del Marocchino che vanno a vivere a Barcellona che con arroganza pretendono che i Catalani parlino loro Spagnolo.

Il mediatore culturale ignora o fa finta di ignorare i Popoli Nativi conquistati e sottomessi durante la creazione dello stato italiano. Non solo, è così ipocrita, che insorge quando il governo Brasiliano o quello Cinese perseguitano qualche minoranza etnica o linguistica all’interno dei loro confini. Non si accorge che sotto casa, ha dei Popoli Nativi a cui da 150 anni lo stato italiano proibisce di esistere e si ostina a negarne l’esistenza o l’identità. Anche quando l’evidenza non possa essere negata, darà a seconda dei casi le interpretazioni sommarie a cui e stato educato dal regime: “I Veneti sono razzisti”, “E’ un leghista”, “Parlare l’italiano può solo fargli bene”, “Siamo tutti italiani”, “Insomma, deve fare uno sforzo anche lui, ci dobbiamo aiutare”. Il mediatore culturale è come il medico che ti fa l’ultima puntura, come il boia che ti mette sulla sedia elettrica per il tuo bene.

468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LAVORIAMO PER TE, AIUTACI AIUTATI
advertisement