Pages Navigation Menu

Indipendenza!

IL MURO DI BERLINO: UN ATTO ECLATANTE DI DELEGITTIMAZIONE

IL MURO DI BERLINO: UN ATTO ECLATANTE DI DELEGITTIMAZIONE

muro-di-berlino-caduta-picconateIl muro di Berlino divenne durante gli anni della guerra fredda il simbolo occidentale dell’oppressione del regime Sovietico, un pò come oggi per alcuni il Pentagono simboleggia l’imperialismo del regime Statunitense.

Abbattere il muro di Berlino ebbe un significato straordinario di delegittimazione e di trasgressione. Più grande è il livello di trasgressione e maggiore è la delegittimazione che si compie. Quando poi un muro separa due città, separa una comunità con grandi affinità storiche e culturali, allora tutti simpatizzano con i trasgressori. È come quando vengono assaltati dalla folla i palazzi del governo ed il presidente ed i suoi ministri fuggono in elicottero.

La presa della Bastille durante la rivoluzione Francese, la presa del Palazzo d’Inverno nella rivoluzione Russa, la rivolta di Boston nella rivoluzione Americana, sono gli episodi che la storia ha fatto passare come significativi. Alcuni lo sono veramente, altri sono più il frutto propagandistico della necessità politica di scrivere una storia.

In genere questi atti segnano la storia e vengono contrassegnati come la svolta e passaggio ad una nuova epoca.

In quasi tutti i processi indipendentisti questi atti sono avvenuti, si tratta di una sorta di forzature dove il vecchio potere, dove i vecchi simboli vengono abbattuti e viene sancita la fine di un potere e la nascita di un altro, oppure segnano lo scoppio della rivolta e presa di coscienza che esplode e sovverte il vecchio potere.

468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LAVORIAMO PER TE, AIUTACI AIUTATI
advertisement