Pages Navigation Menu

Indipendenza!

IL PERDONO DI LUCA ZAIA

IL PERDONO DI LUCA ZAIA

Un povero giornalista neppure accreditato, diventa oggetto di attenzione nei giornali e delle cronache.

Il governatore del Veneto lo grazia, lo perdona, e tutto ciò occupa quello spazio ed attenzione che andrebbero dedicati a ben altro.

Questo “ben altro” è ad esempio il fatto che il povero blogghista incriminato è stato oggetto dei più feroci attacchi ed inquisizioni pilotati addirittura dal ministro dell’interno (Roberto Maroni). Si è trattato di una reazione smisurata, meditata, covata ben prima dell’alluvione contro un nemico politico, contro chi da anni denunciava nel web libero il tradimento ed incapacita di tutta una classe politica.

Addirittura il prefetto di Treviso e gli eroi della digos detengono da 3 anni i computer e cartoni animati di due bambine, e giudicati dagli stessi periti del tribunale come irrilevanti ed inutili pochi giorni dopo il sequestro.

luca-zaia-veneto-governatore-lega-nordNessuno dice che è stato oscurato dalle autorità italiane l’unico giornale lingua Veneta esistente al mondo (www.gaxetaveneta.com), si tratta di un evento inaudito, con questo atto si è chiusa la bocca a 2000 articoli, 100 video, e centinaia di poster politici che denunciavano l’oppressione che il Veneto ed il suo popolo subiscono da 150 anni.

Nessuno dice che quello stesso bloggogiornalista incriminato e vessato dal potere italiano e dai suoi servi veneti, è emigrato a 3000 km dal Veneto perche in Veneto o ci si suicida o si emigra per poter sopravvivere e nessuno scrive che il problema del Veneto non è economico ma politico e che quindi tutte le tragedie Venete non sono casuali, ma il frutto del malgoverno.

Nessuno dice che durante l’alluvione del 2010, sono morte 250 mila bestie, 1 persona, e sono stati allagati 120 comuni, per un danno di circa 3000 milioni di euri. Sono crollati argini e tutto il sistema idrico non ha tenuto come invece i soliti periti, protezione civile, carabinieri, polizia, prefetti, governatori ed assessori avevano certificato!

Quel povero disgraziato che è stato graziato dal governatore Zaia, chiede solo una cosa:

“ma perche dopo tutto ciò che è successo, lui è l’unico ad aver sofferto il calvario e nessuno oltre a lui è stato processato, perquisito, infamato, minacciato, diffamato, censurato, multato, ……..?

Ma perche quando il Veneto viene colpito da tragedie come il Vajont o come l’alluvione del 2010…. non ci sono mai responsabili?

Immaginate che un automobilista muoia in un incidente perche un semaforo funziona male e le autorità invece di cercare i responsabili del malfunzionamento si accaniscano in modo smisurato contro questo o quel blogghista che in qualche modo hanno alzato la voce cercando di denunciare l’evento.

468 ad

One Comment

  1. La risposta è forse colpirne uno per educarne cento ?

Rispondi a Carla Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LAVORIAMO PER TE, AIUTACI AIUTATI
advertisement