Pages Navigation Menu

Indipendenza!

L’APPROVAZIONE DELLA 342: NON CI FIDIAMO

L’APPROVAZIONE DELLA 342: NON CI FIDIAMO

 

repubblica veneta 21 marzo 2014 veentian republic

Il Consiglio Regionale Veneto ha approvato la legge sul referendum per l’Indipendenza del Veneto, la famosa 342, la quale venne proposta allo stesso Consiglio da Lodovico Pizzati già 16 mesi orsono, e che Zaia e banda sabotarono a più riprese.

Da notare che lo stesso Consiglio ha approvato un altro referendum, quello per l’autonomia, avete capito? Da una parte si vota a maggioranza per un referendum autonomico, dall’altra per uno che decreti l’Indipendenza. Tanto per questi baccalà della Regione è la stessa cosa. Costoro non capiscono neppure la differenza fra autonomia ed indipendenza. Secondo quanto ci dicono, questo referendum dovrebbe essere fatto entro 180 giorni. Noi non ci crediamo, sappiamo già che Zaia ed il suo braccio destro Clodovaldo Ruffato, hanno pronto il tranello con il solito quesito truffaldino che trasformerà il referendum in un sondaggio fra automia e semiautonomia o cretinate varie. Luca Zaia è un servo, pensa ed agisce da servo. Il vero Referendum è già stato fatto ed ha molto più valore di quello istituzionale perchè è stato organizzato dal popolo e non certo dai partiti e dalle istituzioni corrotte ed immorali, e vi ha partecipato in modo massiccio il Popolo Veneto in numero superiore alle elezioni italiane!

Il Consiglio regionale Veneto ha tradito ripetutamente per molti anni, ha preso in giro, e adesso come ci si può fidare di queste canaglie? A breve finiranno in manette a migliaia per fatti di corruzione e verrà commissariata la Regione Veneto con elezioni autunnali.

La Repubblica Veneta è stata dichiarata il 21 marzo del 2014, e l’unica ultima grande battaglia è ora l’esercizio della sovranità attraverso la delegittimazione delle autorità italiane con un esenzione fiscale di massa ad oltranza, che porterà lo stato italiano al tavolo delle tratattive internazionali.

La Repubblica Veneta legittimata con Referendum maggioritario il 21 marzo del 2014, va avanti a combattere. I ceffi della Regione Veneto si mettano a disposizione del Consiglio dei Dieci, non abbiamo più tempo da perdere con chi vive di crimine e di menzogna. La battaglia per l’esercizio (l’esenzione fiscale ad oltranza) non ha bisogno di ruffiani e diplomatici, ma solo di guerriglieri che istigano a non pagare lo stato illegittimo e criminale italiano con le sue istituzioni abusive ed immorali.

 

468 ad

One Comment

  1. Buona sera a tutti i veneti, l’e’ mesi che vo adrio ala question indipendensa e vedo che el sacro simbolo del Leon de San Marco l’e’ usa’ dai leghisti, insoma tuto fa brodo par reciclarse e ciapar la carega in region do ghe sempre schei e privilegi …dopo zonto che diversi imprenditori veneti i ga usa’ e simboli del veneto ma dopo nele so axiende i ga immigrati rumeni, polachi, neri ecc e noialtti che sen nati qua sen sempre quei coioni che i ne lassa a casa dal laoro, parche’ a sentir bacani e imprrnfitori codten massa, pero bacani e imprenditori i ga le ville e machinoni da schei…dunque prims de parlar de popolo veneto fasen che i nostri fradei veneti che i gha appalti e schei i ghe ds da laorar ai veneti e no preferir i rumeni o i marocchi!! Ma quale popolo veneto dc!!!sera!

Rispondi a cenerentola Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LAVORIAMO PER TE, AIUTACI AIUTATI
advertisement