Pages Navigation Menu

Indipendenza!

L’ARTE DELLA GUERRA E L’INDIPENDENTISMO MODERNO

L’ARTE DELLA GUERRA E L’INDIPENDENTISMO MODERNO


Vi è mai successo di sentire: “solo con i fucili arriveremo all’indipendenza”. Queste frasi le troviamo in bocca ai soliti contadini della Lega Nord, gente ignorante, gente educata a farsi strada solo a suon di pugni e slogan ignoranti.

Diciamocelo francamente. Ma che cosa possiamo aspettarci da buoi allevati in un recinto di violenza, ragazzi strappati alla loro quotidianità e obbligati a fare i soldati per l’italia per 1 o 2 anni? Che cosa possiamo aspettarci da questi uomi che hanno subito il braiwashing violento di 1 o 2 anni di servizio militare?

Ecco perchè le donne comprendono molto meglio il percorso legale verso l’indipendenza. Loro non sono state violentate dall’Italia e dal suo apparato violento e nazionalista.

Insegnate la violenza ai vostri giovani, ed essi si faranno strada nella vita con la violenza. Ecco la ragione di queste uscite, di queste sparate leghiste. Un uomo allevato secondo i canoni italiani può solo essere violento. Il servizio militare, la filmografia, il maschilismo, il razzismo, la monumentalità, la scuola, tutto ciò che è italia, è violenza, è uno stupro continuo alla dignità intellettuale dell’uomo. L’ignoranza italiana sa solo farsi strada a suon di parate militari, di inni, di continue apparizioni di uomini con mitra spianati nelle nostre strade, di maci cazzuti semianalfabeti che sventolano la bandiera italiana e portano l’uniforme.

Lo sfoggio armato dei carabinieri nelle strade civili delle nostre terre è una provocazione, è una istigazione alla violenza. La sicurezza è un pretesto. L’obiettivo è quello di istigare, di provocare la popolazione e creare un idea che le cose si cambiano solo con la forza delle armi. Loro vogliono ed istigano affinchè ogni conflitto, ogni diatriba si risolva con l’uso delle armi. Vogliono farci credere che l’unico campo di battaglia sia quello della violenza armata, perchè questo campo è a loro vantaggio.

Ma nessuno di questi fessi, ha mai pensato di combattere una guerra contro un avversario disarmato di fucile, ma armato di intelletto. La società del consenso adopera armi più fine, adopera la comunicazione per convincere e non più la frusta. Ma attenzione la società del consenso ha dato ai cittadini degli strumenti per fare rivoluzioni pacifiche.

Ecco perchè questi idioti in divisa non sanno combattere co la ragione, perche ignorano la democrazia, sono stati educati solo a sparare e picchiare. Costoro e tutto l’apparato italiano conoscono solo l’uso della forza, l’intimidazione, la menzogna. Una guerra legale dove vengono chiamati giudici internazionali non è sostenibile dall’italia proprio perchè costoro non sono stati educati all’arte della guerra, ma solo alla violenza. Un vero guerriero è completo e conosce la guerra come arte globale. Le scuole militari italiane hanno prodotto soldati inutili, incapaci ed obsoleti, inetti ad essere protagonisti della modernità. E’ come se l’uomo di Neandertal combattesse l’uomo dell’età del ferro. Ecco l’asimmetria fra indipendentismo moderno e il nazionalismo italiano del 20esimo secolo. L’italia non è minimamente attrezzata e preparata a combattere contro un esercito che adopera le armi della dialettica e della ragione, della democrazia, della legalità, del consenso e della volontà popolare.

 

468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LAVORIAMO PER TE, AIUTACI AIUTATI
advertisement