Pages Navigation Menu

Indipendenza!

LE BUGIE DELLA STAMPA ITALIANA

LE BUGIE DELLA STAMPA ITALIANA

stampa italiana press italian media

Come falsificare la percezione della realtà?

Invece di raccontare bugie spudorate, questi pennivendoli dello stato italiano, vi descrivono una parte della realtà in modo tale che i lettori arrivino ad esprimere consenso ad una o all’altra parte e si creino un opinione completamente deviata. Stiamo parlando di vera e propria spazzatura. La notizia analizzata rappresenta un pezzo di giornalismo criminale che mette ancora più in evidenza la corruzione di quelli che vengono fatti passare per giornalisti.

Analizziamo:

Come riportato in basso, l’articolo pubblicato in questi giorni sul maggiore quotidiano dello stato italiano, la regione Lombardia viene accusata di avere più dipendenti del Lazio, la regione di Roma, la regione parassita dello stato italiano.

La statistca presentata scrive:

………evidenzia anche la distribuzione regionale dei dipendenti pubblici. La Lombardia, infatti, batte il Lazio: nel 2011 è la regione italiana con il numero più alto di lavoratori del settore pubblico, il 12,5% pari a oltre 406 mila dipendenti dei 3,2 milioni totali. Il Lazio si ferma invece a 401 mila lavoratori.”

La Lombardia batte il Lazio per numero di dipendenti pubblici dell’ 1%! Ecco che al lettore viene da dìre: “ma che ladri questi del nord, e poi sono contro l’italia!

Vero, verissimo, ma qualcuno si è chiesto che una statistica seria fa i conti procapite? Bisogna vedere quanti abitanti ha la Lombardia e quanti il Lazio. Si scopre che il Lazio ha 5 milioni di abitanti mentre la Lombardia 10 milioni. Vuol dire che il Lazio ha il doppio di dipendenti pubblici della Lombardia. Ma così come è scritto sul giornale, pare si voglia giustificare che il Lazio e la politica di Roma è più equa di quella del nord, di quelle regioni che criticano sempre lo stato italiano.

Possibile che i redattori e tutta la dirigenza di un giornale di stato non abbiano alla distribuzione procapite di dipendenti pubblici, senza sapere che la Lombardia ha il doppio di abitanti? Sono stupidi od in malafede? Dove vogliono arrivare?

Se dovessimo seguire la logica di quell’articolo, dovremmo licenziare esattamente il 50% dei dipendenti pubblici che lavorano da Livorno in giù, perchè sono esattamente il doppio procapite che nelle regioni del nord. Bisogna licenziare almeno la metà della metà degli impiegati pubblici dello stato italiano, e che si trovano come conigli sotto Bologna, che vuol dire 800.000 parassiti in meno.

L’articolo prosegue con il lodare le politiche sulle assunzioni rispetto al resto d’Europa senza sempre ricordare invece la quantità di statali procapite.

Vi lasciamo per onestà di cronaca ad uno di questi articoli pubblicati da uno dei molti giornali spazzatura che stampano con i vostri soldi. In questo caso si tratta di Repubblica che ruba 16 milioni di euro all’anno del vostro denaro.

repubblicana stampa pattumiera

 

468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LAVORIAMO PER TE, AIUTACI AIUTATI
advertisement