Pages Navigation Menu

Indipendenza!

L’ITALIANO, L’EXTRACOMUNITARIO, L’IRREGOLARE. IL VENETO?

L’ITALIANO, L’EXTRACOMUNITARIO, L’IRREGOLARE. IL VENETO?

etnocidiogenocidio

Al bipolarismo offerto dal regime in cui si propone l’opzione “EXTRACOMUNITARIO CATTIVO” oppure “ITALIANO BUONO”, il Veneto discriminato viene obbligato a scegliere di diventare italiano.

L’opzione Veneta, l’opzione Siciliana, l’opzione Sarda, vengono escluse a priori, in altre parole il regime italiano nega l’esistenza di questi Popoli e fa di tutto per escluderli, per censurarne l’dentità. E’ come se a un affamato offrissero un piatto di merda od un piatto di fagioli avariati, tutto fuorchè ciò di cui l’affamato ha bisogno.

In questo modo si raggiunge anche l’obiettivo di far entrare a pieno titolo come “DEI NOSTRI” anche il meridionale arrivato nell’ufficio postale, nella caserma dei carabinieri, in prefettura, in procura, nella scuola o nella finanza. L’extracomunitario cattivo serve proprio a far entrare e ad accettare il modello unico nazionale italiano a coloro che hanno la cittadinanza dalla nascita, a quei popoli nativi che si ritrovano sradicati lontano o nella loro terra.

Serve poi costruire: “L’EXTRACOMUNITARIO REGOLARE” e “L’EXTRACOMUNITARIO IRREGOLARE”, per far cadere nell’imbuto e dare speranza anche allo straniero che così vede come una liberazione abbracciare anche lui il modello unico italiano (integrarsi) che viene coronato con il dono della cittadinanza (integrazione piena). Gli extracomunitari irregolari invece vengono poi reintegrati con le sanatorie e condoni.

E se il Veneto non accetta questo schema?

Il regime italiano ha confezionato le risposte e stereotipi attraverso i suoi mezzi di comunicazione di massa ed i suoi teologi:

IL VENETO CHE PROTESTA È UN RAZZISTA, È UN EVASORE, UNO SFRUTTATORE, È UN IGNORANTE UBRIACONE, UN CORNUTO, E’ UNO DELLA LEGA, LA VENETA È UNA PUTTANA. A corollario poi, v’è tutta una cultura di regime per cui gli uomini d’arte e letterati sarebbero i soliti meridionali che con la loro perspicacia ed amministrazione hanno creato la ricchezza del Veneto e di quei Veneti che invece esportano solo rifiuti nel meridione. Anche qui si ignora e censura volutamente la storia ed intraprendenza Veneta.

Lo statale (spesso meridionale) preposto a vigilare sulla riproduzione e conservazione dell’ideologia nazionale ha queste sommarie risposte che lo aiutano a non approfondire la questione che potrebbe fargli invece capire che lo stato e cultura nazionale italiana stanno attuando un etnocidio ed uno sfruttamento coloniale del Veneto e del suo Popolo, ma che hanno e stanno distruggendo anche il suo in Meridione. Ricordiamo che questo processo avviene contro il Sud Tirolo ed anche la Sardegna, la Sicilia, contro gli stessi Campani ed i loro rispettivi Popoli, con la differenza che il fenomeno in questi luoghi è meno evidente.

468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LAVORIAMO PER TE, AIUTACI AIUTATI
advertisement