Pages Navigation Menu

Indipendenza!

MARADONA: “PREFERISCO DARE I SOLDI AGLI INDIPENDENTISTI”

MARADONA: “PREFERISCO DARE I SOLDI AGLI INDIPENDENTISTI”

 


I ladri di equitalia pretendono 40 milioni di euro da Maradona, lui ne offre 3.5, anche troppi secondo il buon senso. Equitalia rifiuta e non prenderà niente. Piuttosto di dare quei soldi allo stato infàme italiano ed ai suoi criminali in divisa e cravatta, pensa che è meglio sponsorizzare i partiti indipendentisti. Morte all’italia, morte al furto legalizzato. Maradona è cittadino Argentino eppure l’italia vuole da lui soldi. E lo stato italiano ha mai dato a Maradona una percentuale dei proventi di immagine avuti dalla bravura di questo calciatore? Guarda caso l’italia vuole soldi anche dai sui cittadini che vivono all’estero e pagano già all’estero. Non solo, l’Italia vuole tassare le vostre proprietà all’estero, su cui avete già pagato le tasse. Ci siamo capiti. Lo stato italiano pretende di possedervi voi e le vostre proprietà dovunque siano nel mondo. E’ pazzesco, neppure il più infame dittatore ha mai preteso tanto.

Quale soluzione, quale medicina per guarire di italianità e non prendersi più questo virus schifoso? Facciamola morire, ammazziamo il virus italia. Liberi ed Indipendenti come prima. Napolitania Libera, Sicilia Libera, Veneto Libero, Tirolo Libero, Sardegna Libera….Un grido ci accomuna: BASTA ITALIA.

468 ad

4 Comments

  1. Bravo Diego: ora ti diamo l’IBAN del conto corrente della Lega Sud Ausonia…

  2. Mi piacerebbe conoscere la vostra fonte.

  3. è imbarazzante leggere quest’articolo.

  4. w Maradona, lui ci condurrà all’indipendenza, liberi dall’italia, liberi dai nuovi Borboni.

Trackbacks/Pingbacks

  1. Anonimo - [...] virus schifoso? Facciamola morire, ammazziamo il virus italia. Liberi ed Indipendenti come prima. MARADONA:…
  2. Anonimo - [...] virus schifoso? Facciamola morire, ammazziamo il virus italia. Liberi ed Indipendenti come prima. MARADONA:…

Rispondi a indipendenza Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LAVORIAMO PER TE, AIUTACI AIUTATI
advertisement