Pages Navigation Menu

Indipendenza!

PERCHÈ FALLÌ LA RIVOLUZIONE CATALANA

PERCHÈ FALLÌ LA RIVOLUZIONE CATALANA


I libri di storia edulcorati, parlano di guerra civile. Si trattò invece di una vera e propria rivoluzione. Si trattò di una rivoluzione fatta dal popolo dove i rivoluzionari decisero di non fare gli errori di quella sovietica per non arrivare a creare uno stato totalitario. Fu proprio questa decisione che portò indistintamente tutte le potenze del mondo a sopprimerla.

Stalin quando si accorse che l’anarchismo non voleva costruire uno stato nazionale ad immagine e somiglianza di quello Sovietico, diede ordine di fucilare e combattere gli anarchici. Hitler e Mussolini suportarono da subito le milizie di Francisco Franco per bloccare l’epidemia di libertà che poteva minare il nazionalismo Europeo. Inghilterra e Francia non mossero un dito per aiutare gli anarchici a combattere comunisti e fascisti.

Perchè? Perche tutti contro la rivoluzione Catalana?

Per certi versi la rivoluzione Catalana ricorda i buoni propositi che all’inzio motivarono quella Francese e quella Russa. L’Europa non poteva accettare un altra rivoluzione che mettesse in discussione i valori nazionali assoluti e totalitari. Nel caso catalano, le capacità, quantità e preparazione ideologica degli anarchici, gli permettevano di costruire in Europa, una entità geopolitica dominata da valori libertari dove venivano scardinati i dogmi ideologici e religiosi di mille anni di storia. Si trattava di un salto straordinario verso la modernità, verso il futuro, verso la cooperazione, nella costruzione di una società senza padroni, autogestita e cooperativa. Vi sono ampie prove dei risultati raggiunti, che dimostrano il successo in campo politico ed economico di questo pensiero nella Catalunya rivoluzionaria. Il terrore degli stati Europei, fin dello stesso Stalin, era che l’esempio geopolitico diventasse virale e mettesse a nudo le contraddizioni e mali degli stati nazionali.

Come un diserbante, l’ideologia nazionale (quella in cui siamo immersi) distrugge ogni dubbio che possa albergare nei sudditi. Nessuno deve dubitare che il sistema politico ed ideologico che ci circonda, è il migliore della storia umana. Ogni esempio che contraddice questo teorema, questa fede nazionale, va eliminato. E’ questa una delle caratteristiche di tutte le religioni e dei sistemi politici attuali. Il pregiudizio di essere nel giusto, di essere i migliori e di aver il dovere di distruggere le dissonanze, sono una sua caratteristica di autoprotezione, alla pari del sistema immunitario degli esseri viventi.

Quando fu chiaro che gli anarchici sapevano il fatto loro ed erano in maggioranza, tutti si scagliarono a distruggere la Catalunya. Orwell fu testimone di ciò, e lo spinse a scrivere “Omage to Catalunya”, “1984” e “The animal factory”.

468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LAVORIAMO PER TE, AIUTACI AIUTATI
advertisement