Pages Navigation Menu

Indipendenza!

PERCHE HANNO ASSASSINATO GIORGIO PANTO?

PERCHE HANNO ASSASSINATO GIORGIO PANTO?


Giorgio Panto entrò nella scena politica mettendo a nudo la falsità ed imbrogli della Lega Nord, della Liga Veneta e di quel magma venetista falso, attaccato a stipendio, aggrappato ai privilegi e poltrona che lo stato italiano concede ai politici servi. Giorgio Panto rappresentava la vera competizione, Giorgio Panto insegnò ai veneti ad alzarsi e a smetterla di servire la Lega Nord, a smetterla di farsi prendere in giro.

Le idee di Giorgio Panto portavano inevitalbilmente all’indipendenza e insegnavano ai veneti oltre che dignità, anche amor proprio, tutti valori che la Lega Nord e la Liga hanno aberrato. Un popolo veneto che prende coscienza, che si accorge di volere e di potere, era un pericolo per l’equilibrio deciso fra Roma e Pontida. Come fermare un uomo convinto, come fermare un uomo proprietario di tv e ricco che si è messo in testa di aiutare il veneto?

Panto Giorgio, non accettò compromessi, rifiutò di fare accordi con la Lega Nord, sputò in faccia a tutta la banda Zaia – Galàn, e pagò con la vita la sua onestà.

I mandanti sono i soliti anonimi, quello che conta è l’odio che la Lega Nord nutrì contro Giorgio Panto, un uomo che iniziò ad aprire gli occhi al popolo veneto. A qualche anno dalla morte di Giorgio Panto, i veneti hanno capito e in massa disertano, rinnegano ed iniziano ad odiare tutto quel minestrone politico fatto di lega, liga e amici, che hanno preso in giro ed imbrogliato milioni di Veneti.

Giorgio Panto rivive oggi attraverso questa rivolta di massa, questa ribellione dove il popolo veneto ha preso coscienza e percorre sicuro il cammino verso la liberazione dalla colonizzazione italiana, e prima di tutto liberazione dalla Lega Nord ed i suoi tirapiedi in regione.

468 ad

2 Comments

  1. Giorgio Panto e Paolo Alberti si son visti sbullonare a morte i propri elicotteri dalle Ovra e Gestapo pubbliche e private dei nazimafiosi Silvio Berlusconi, Umberto Bossi, Marina Berlusconi, Roberto Maroni, Fedele Confalonieri, Matteo Salvini. Nessun dubbio a proposito.

  2. Ne abbiamo spesso parlato in Goldman Sachs a Londra. Quando vince Prodi le elezioni nel 2006, i nazindranghetisti Silvio Berlusconi e Roberto Maroni urlarono ” ha vinto dello 0.25%, ha vinto per i voti dei due bas.ardi Giorgio Panto e Paolo Alberti”. Li ammazzeremo tutti e due. Vi sono anche dei testimoni a proposito. Con vero ed assoluto rispetto.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LAVORIAMO PER TE, AIUTACI AIUTATI
advertisement