Pages Navigation Menu

Indipendenza!

SIAMO IN GUERRA PER LA NOSTRA LIBERTÀ!

SIAMO IN GUERRA PER LA NOSTRA LIBERTÀ!


La lotta indipendentista è una lotta per abbattere un sistema un entità geopolitica che ci opprime. Come ogni Popolo colonnizzato aspiriamo alla nostra libertà, e dopo aver raggiunto la coscienza di essere schiavi ambiamo alla libertà, impugniamo le armi della lotta e cobattiamo una guerra di liberazione.

Si siamo in guerra, una guerra senza quartiere contro lo stato italiano, contro i suoi dipendenti, contro la sua ideologia di oppressione degli altri.

Non importa quali sono le armi che adoperiamo, chi combatte scegli il campo a lui più favorevole e gli ordigni più efficienti del momento. Non importa se ai cannoni sostituiamo le connessioni internet, se ai proiettili sostutiamo i memi, se alle bombe sostiuiamo grafica ed idee, noi siamo in guerra!

Noi sovvertiamo l’ordine costuito, noi siamo dei Mazzini all’incontrario, noi siamo dei Garibaldini all’inverso, e ridiamo quella libertà tolta 147 anni fa ai sudditi dello stato italiano. L’indipendenza della Repubblica Veneta che verrà formalizzata fra qualche anno se non addirittura fra qualche mese, è un atto rivoluzionario che distruggerà l’esistenza dello stato italiano una volta per tutte. Verrà innescato un processo a domino che farà cadere una ad una tutte le colonie di roma: Veneto, Friuli, Sardegna, Sicilia, Val d’Aosta, Napolitania. Il Veneto, ultima colonia annessa, sarà la prima a liberarsi del giogo italiano, in un processo di decolonnizazione che iniziò subito dopo la fine del secondo conflitto mondiale. L’implosione dei nazionalismi ottocenteschi è inevitabile.

Ecco perchè noi non siamo dei riformisti, non non aggiustiamo, noi spazziamo via per costruire un mondo migliore, per costruire delle entità geopolitiche a misura di popolo e meno lontane dal cittadino, più moderne, meno corrotte, efficienti e tolleranti. Noi guardiamo alla modernità e come paladini del progresso, della conoscenza scientifica e della razionalità, combattiamo l’ignoranza e ottusità di chi ha costruito il culto dello stato asservendo l’uomo ad esso.

468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LAVORIAMO PER TE, AIUTACI AIUTATI
advertisement