Pages Navigation Menu

Indipendenza!

SVILUPPO DELL’INTELLIGENZA E PREDATORI

SVILUPPO DELL’INTELLIGENZA E PREDATORI

 

homo sapiens predator cannibal criminal

Chi è il più grande criminale alla fine di una guerra?

Secondo la versione dei vincitori, i criminali sono sempre i perdenti, mentre nella realtà è vero l’esatto contrario. La fiaba per cui le forze del bene trionfano su quelle del male, fa parte della propaganda, di quella cultura ipocrita della cultura dell’homo sapiens, che ha bisogno di dare spiegazioni e giustificazioni razionali alla propria natura criminale.

A cosa serve la formalità, le buone maniere, i bei vestiti, il lusso, lo sfoggio dell’esteriorità, la complessità dei ragionamenti se non a mascherare la vera natura e perversione criminale dell’homo sapiens? Dietro ogni vestito, dietro ogni uniforme, dietro ogni cravatta o abito talare si cela un criminale perverso.

Quale è il rapporto fra crimine ed intelligenza?

La storia dell’evoluzione illustra con chiarezza il percorso con cui si è arrivati al Sapiens. Nel passato ci si domandava come mai non ci fossero antenati vicini al sapiens in qualche parte della terra, presenti invece in molte altre specie. La risposta è che l’Homo Sapiens ha letteralmente sterminato i propri simili creando il vuoto. Noi siamo cacciatori di primati e di altri uomini. Noi oggi, uomini e donne della terra, siamo i figli dei più grandi cacciatori e sterminatori di altri primati e uomini. La nostra intelligenza è il prodotto di questo conflitto, di questa selezione, di questo scontro fra intelligenze di predatori.

Se siamo noi quelli sopravvissuti, è perchè siamo stati più perversi, più intelligenti, più sanguinari dei nostri avversari.

Ecco perchè è ridicolo pensare alla razza umana come a dei filantropi.

Siamo i più grandi criminali della storia del pianeta, siamo il prodotto più avanzato di una specie di predatori e cannibali. Uccidere i nostri simili significava distruggere la compeetizione per il cibo, per l’alloggio, ed in certi casi anche per la riproduzione.

Non è un caso che nella nostra cultura sia così omnipresente il concetto di filantropia, di altruismo, di fratellanza, tutto ciò presente nel patrimonio culturale, ha la funzione di mitigare la natura criminale che è in noi.

I genocidi, le guerre, gli etnocidi, gli odi che riaffiorano nella recente storia, sono solo degli assaggini della nostra natura criminale di predatori blasonati.

 

468 ad

Leave a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LAVORIAMO PER TE, AIUTACI AIUTATI
advertisement