Pages Navigation Menu

Indipendenza!

ANCHE I TESTIMONI DI GEOVA VOTERANNO INDIPENDENZA VENETA!

ANCHE I TESTIMONI DI GEOVA VOTERANNO INDIPENDENZA VENETA!

 

indipendenza veneta testimoni di geova svegliatevi! torre di guardia INDIPENDENZA VENETA veneto stato

 

Indipendenza Veneta non ha pregiudizi, non fa politica, non discrimina perchè non è allineata con alcun partito. Indipendenza Veneta lotta esclusivamente per l’Indipendenza del Veneto. Per queste ragioni tutti voteranno Indipendenza Veneta, perchè vuol dire aiutarsi, vuol dire scegliere per stare meglio.

Molti testimoni di Geova che in genere non votano, scenderanno in campo e daranno il voto in massa ad Indipendenza Veneta. Si parla di una comunità che nel solo Veneto si aggira a circa 250.000 unità. Si tratta di una comunità molto operosa della nostra terra, gente che compie lavori manuali, che si trova ogni giorno a combattere con difficoltà e contro uno stato italiano che impedisce l’operosità e la voglia di intraprendenza che questa comunità ha. Ci si aspetta che per la prima volta la comunità dei Testimoni di Geova entri in campo e si schieri anch’essa con Indipendenza Veneta.

468 ad

10 Comments

  1. il Veneto, come ieri la Serenissima, è terra di libertà!
    Siamone fieri e guardiamo avanti! non lasciamoci impastoiare nel marasma della politica italiana: il nostro obiettivo è chiaro ed è l’unica prospettiva che ci farà uscire dal guado..,
    INDIPENDENZA! non è una fata morgana, è la vittoria di un principio, è la condizione necessaria perchè un popolo sopravviva, ritrovando la sua dignità e recuperando la possibilità di esprimersi, come lo fu nella storia e come tutto quello che ci circonda, città, arte, territorio, capannoni, ce lo ricorda.
    A Venezia il 16 febbraio! e sarà chiaro a tutti…

  2. Sono testimone di Geova, figlio di testimoni di Geova. Ebbene io voterò Indipendenza Veneta già alle prossime elezioni politiche. Io e la mia famiglia siamo stufi di non sentirci in nessun modo tutelati nelle nostre necessità da uno stato (quello italiano) che ci disconosce e ci tratta come non cittadini (anche se le tasse è ben lesto a riscuoterle).

  3. Anch’io sono testimone e questa volta andrò a votare pe rindipendenza veneta, perchè volgio poter dare un futuro ai miei figli, voglio poter lavorare e creare un mondo migliore qui in terra. Apprezzo che verranno dati i soldi dei rimborsi e stipendi ai veneti bisognosi.

    Matteo testimone di Geova

  4. Capisco che per ottenere qualche voto vendereste l’anima anche al diavolo ma con i testimoni di Geova sbattete contro un muro di gomma. I commenti precedenti a questi dei due “testimoni” (naturalmente falsi), dimostrano che siete ridotti male.
    Andate a pescare nel cortile cattolico che è diviso fra Berlusconi, Monti e centristi.

  5. I TdG non votano né per “Indipendenza Veneta” né per qualsiasi altro partito, in quanto considerano “satanici” tutti i governi del mondo ed i partiti che li sostengono. Questa notizia è quindi una bufala. Fra l’altro i TdG non sono 250.000 nel Veneto ma arrivano a tale cifra solo considerando tutti i TdG presenti in Italia.

  6. Io sono testimone di Geova e testimonierò con il mio voto perchè anche con il voto cambierò qualcosa in meglio per la mia famiglia.
    Sono i capi della nostra comunità che dicono di non votare, non è scritto nella Bibbia.

    • capi della nosta comunità? si vede già dal linguaggio ben al di fuori del gergo dei tdg che lei è un impostore. dopo aver sentito questa buffonata avete perso tutta la mia fiducia.
      Si palesi con NOME COGNOME E CONGREGAZIONE e si prepari a essere disassociato. i TDG non fanno politica, nè votano.

  7. ragazzi non prendiamoci in giro. I Testimoni di Geova non si interessano di politica, lo sanno tutti. se veramente alcuni lo faranno non sono da considerarsi tali. sono figlio di tdg e conosco perfettamente la loro organizzazione. se pensate in buona fede che tutti i tdg andranno a votare vi SBAGLIATE di grosso. mi rincresce moltissimo sentire queste cose. Pensate ad una campagna elettorale vera, non con queste buffonate/bufale.

  8. http://www.jw.org/it/testimoni-di-geova/domande-frequenti/neutralit%C3%A0-politica/

    Neutralità cristiana in poitica

    Perché i Testimoni di Geova mantengono la neutralità politica?

    I Testimoni di Geova rimangono politicamente neutrali per motivi religiosi basati sugli insegnamenti della Bibbia. Non esercitiamo pressioni politiche, non votiamo a favore di un partito o dei relativi rappresentanti, non ci candidiamo per incarichi governativi e non partecipiamo ad azioni sovversive. Siamo convinti che la Bibbia contenga valide ragioni per prendere questa posizione.

    Seguiamo l’esempio di Gesù che si rifiutò di accettare cariche politiche (Giovanni 6:15). Egli insegnò ai suoi discepoli a non fare “parte del mondo” e disse chiaramente loro che non avrebbero dovuto prendere posizione in nessuna questione politica (Giovanni 17:14, 16; 18:36; Marco 12:13-17).
    Siamo leali al Regno di Dio a cui faceva riferimento Gesù quando disse: “Questa buona notizia del regno sarà predicata in tutta la terra abitata” (Matteo 24:14). In qualità di rappresentanti del Regno di Dio incaricati di proclamarne la venuta, rimaniamo neutrali per ciò che riguarda gli affari politici di tutti i paesi, incluso quello in cui viviamo (2 Corinti 5:20; Efesini 6:20).
    Rimanendo neutrali, possiamo annunciare con piena libertà di parola la buona notizia del Regno di Dio a persone di ogni convinzione politica. Con le parole e con le azioni dimostriamo di confidare nel Regno di Dio quale unica soluzione ai problemi del mondo (Salmo 56:11).
    Non essendo divisi da idee politiche, siamo uniti da un vincolo di fratellanza internazionale (Colossesi 3:14; 1 Pietro 2:17). Le religioni che si immischiano in questioni politiche, invece, creano divisioni tra gli aderenti (1 Corinti 1:10).
    Rispetto per i governi. Benché non prendiamo parte alla vita politica, rispettiamo l’autorità esercitata dal governo del paese in cui viviamo. Questo atteggiamento è in armonia col comando biblico: “Ogni anima sia sottoposta alle autorità superiori” (Romani 13:1). Ubbidiamo alle leggi, paghiamo le tasse e cooperiamo con gli sforzi del governo volti a garantire il benessere dei cittadini. Anziché partecipare ai tentativi di rovesciare un governo, seguiamo il consiglio biblico di pregare “riguardo a re e a tutti quelli che sono altolocati”, specialmente quando devono prendere decisioni che potrebbero influire sulla nostra libertà di adorazione (1 Timoteo 2:1, 2).

    Inoltre rispettiamo il diritto degli altri di prendere le proprie decisioni in fatto di politica. Ad esempio, non intralciamo le elezioni e non ostacoliamo chi sceglie di votare.

    La nostra neutralità è un’invenzione moderna? No. Gli apostoli e i cristiani del I secolo presero la stessa posizione nei confronti delle autorità governative. Un libro sul rapporto fra cristianesimo e politica afferma: “Pur credendo fosse loro dovere rispettare le autorità governative, i primi cristiani non credevano nella partecipazione alla politica” (Beyond Good Intentions—A Biblical View of Politics). Similmente, il libro On the Road to Civilization afferma che i primi cristiani “non ricoprivano cariche politiche”.

    La nostra neutralità politica è una minaccia alla sicurezza nazionale? No. Siamo cittadini che amano la pace e le autorità governative non hanno motivo di temerci. Considerate uno studio che risale al 2001 realizzato dall’Accademia Nazionale ucraina delle Scienze. Commentando la nostra neutralità politica, il documento affermava: “Alcuni oggi potrebbero non approvare la presa di posizione dei Testimoni di Geova; era questo il motivo per cui nel passato venivano accusati dai regimi totalitari del nazismo e del comunismo”. Tuttavia, anche durante la repressione sovietica, i Testimoni “rimasero cittadini rispettosi della legge. Lavoravano onestamente e altruisticamente nelle fattorie collettive e negli stabilimenti industriali e non costituirono una minaccia per il regime comunista”. Il documento concludeva spiegando che le convinzioni e le azioni dei Testimoni di Geova non “minano la sicurezza e la compattezza di uno stato”.

  9. Saudações a todos vocês de UNIVERSIDADE DE L’AIR
    DR RIGOBERT LAMBURTH
    Véneto Independiente
    http://www.launiversidaddelaire.es/

Trackbacks/Pingbacks

  1. Rocco Politi | ANCHE I TESTIMONI DI GEOVA VOTERANNO INDIPENDENZA VENETA! - [...] http://www.bastaitalia.org/i-testimoni-di-geova-voteranno-indipendenza-veneta/ [...]

Rispondi a DR RIGOBERT LAMBURTH Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LAVORIAMO PER TE, AIUTACI AIUTATI
advertisement